Pescatori in stato di ipotermia soccorsi dall'Aeronautica Militare

È successo nella notte tra sabato e domenica in laguna, in prossimità di Chioggia. I due, a bordo dell'imbarcazione e in difficoltà, sono stati recuperati e trasferiti all'ospedale

Elicottero dell'Aeronautica Militare

Un elicottero HH-139A del quindicesimo stormo dell'Aeronautica Militare è intervenuto nella notte tra sabato e domenica per soccorrere due pescatori in difficoltà sulla loro imbarcazione nella laguna veneta, in prossimità di Chioggia. I due uomini, in avanzato stato di ipotermia, sono stati trasferiti all'ospedale di Chioggia dove sono stati affidati alle cure dei medici del 118.

Operazioni difficili

L'equipaggio d'allarme, attivato dal centro di coordinamento di Poggio Renatico, è decollato dall'aeroporto militare di Cervia e si è diretto nella zona d'intervento. I pescatori sono stati messi in salvo tramite l'uso del verricello. Complesse le operazioni di salvataggio, a causa della scarsa visibilità e del forte maltempo che aveva interessato l'area. Grazie all'uso dei visori notturni, e all'addestramento degli equipaggi, le operazioni si sono concluse in sicurezza. 

Il Sar (search and rescue)

A causa del forte maltempo, l'elicottero militare non è potuto rientrare sull'aeroporto di Cervia ma è dovuto atterrare a Bologna, scalo aeroportuale alternato. L'equipaggio ha fatto rientro a Cervia solo nella mattinata di domenica. Il soccorso della notte scorsa è uno dei servizi che l'Aeronautica Militare svolge a favore anche della collettività. Il Sar (search and rescue) è una specialità per la ricerca e il soccorso di equipaggi e personale militare in difficoltà, sia in Italia che all'estero. Questa capacità si può rivolgere direttamente al cittadino. Il servizio è a disposizione 365 giorni all'anno, 24 ore al giorno, copre l'intero territorio nazionale, isole comprese, e viene assicurato per missioni di pubblica utilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Investito da un camion, ciclista muore a Fiesso d'Artico

Torna su
VeneziaToday è in caricamento