homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Gamberetti e merluzzo scaduti dal 2011 in vendita, negozio nei guai

Controllati dalla Capitaneria ristoranti, pescherie e supermercati tra Maerne, Martellago, Zelarino e Noale. Sequestrato pesce andato a male o di cui non era possibile risalire la filiera

Pesce sequestrato (archivio)

Il pesce era scaduto già nel 2011. Nonostante ciò continuava a fare bella mostra di sé sugli scaffali di un negozio del Veneziano, sul cui nome le autorità mantengono il più stretto riserbo. Nel mirino dei baschi verdi sono finite quattordici confezioni di gamberetti e di merluzzo, oltre a ventotto confezioni di gamberetti scadute nei primi mesi dell'anno in corso. Sequestrate pure delle generiche "zuppe di mare" prive di etichettatura: tutti prodotti destinati a finire sulle tavole di ignari cittadini.

Questo il risultato più eclatante della serie di controlli che la capitaneria di porto ha portato a termine passando al setaccio ristoranti, supermercati e pescherie tra Maerne, Martellago, Noale e Zelarino. "Nella rete" sono finiti anche altri esercizi commerciali cui sono state contestate multe per l'assenza di etichettatura e per il mancato rispetto delle norme igienico-sanitarie. In particolare sono state ritirate dal mercato alcune code di rospo di cui non era possibile ricostruire la filiera produttiva.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • ben detto!!!

  • Le autorità mantengono il piu' stretto riserbo? Ormai è chiaro che fanno tutti questi blitz solo ed esclusivamente per impinguare le casse dello stato, se lo facessero veramente per la salvaguardia della salute dovrebbero pubblicare i nomi dei negozi e indirizzo.....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia sul lavoro nel cantiere dell'aeroporto, operaio cade da oltre 2 metri e muore

  • Incidenti stradali

    Sbanda con la sua Kawasaki e si schianta: perde la vita 58enne di Camponogara

  • Sport

    Buona la prima per mister Inzaghi, il Venezia batte il Forlì all'esordio al Penzo

  • Cronaca

    Sorpreso con un tonno da 49 chili nonostante il divieto di cattura: diportista nei guai

I più letti della settimana

  • Degrado no-stop: un'altra donna fa pipì all'aperto a Venezia, turisti in tenda ai Tolentini

  • Parole sessiste all'indirizzo della cameriera, il gestore del locale caccia cliente e sei ospiti

  • Panico all'imbarcadero: estrae un coltello e aggredisce un uomo, denunciato

  • Stavolta il turista non la passa liscia: “beccato” a farsi il bagno a San Marco, multato

  • Battono la testa sul ponte mentre ammirano le bellezze della Riviera, due feriti gravi

  • Non vuole pagare il biglietto, donna sferra un pugno al volto del controllore Atvo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento