Arriva il ciclone "Medea", a Venezia acqua alta da 130 centimetri

L'ondata di maltempo dovrebbe raggiungere il Veneziano domenica sera. Il picco di marea alle 6.30 di lunedì mattina. Forte vento di scirocco

Da domenica il Veneto, se le previsioni verranno rispettate, tornerà a essere interessato dalla pioggia. Se sarà persistente lo si vedrà. Fatto sta che il ciclone "Medea", com'è stato battezzato dai metereologi, è già arrivato sulla penisola. Portando maltempo su gran parte dell'Italia. Già giovedì ci sono stati nubifragi su Lazio e Liguria, mentre venerdì la pioggia ha raggiunto Liguria e Piemonte.

Per il Nordest bisognerà aspettare domenica, quando con ogni probabilità dalla serata bisognerà fare attenzione a non dimenticare l'ombrello a casa. A Venezia, poi, alle 6.30 di lunedì mattina il Centro maree prevede un picco di alta marea di 130 centimetri. Un livello che fa scattare il codice arancio, e che nelle ultime settimane non era mai stato raggiunto. Un picco sostenuto favorito dal vento di scirocco che spirerà sulle coste adriatiche. Porterà addirittura temperature quasi estive al Sud, dove in Sicilia, secondo il sito Meteo.it, si potrebbero toccare addirittura i 26 gradi centigradi. Quando manca meno di un mese a Natale.

LE PREVISIONI DEL CENTRO MAREE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri stabili, ma continuano i decessi: i dati aggiornati sul Covid-19

Torna su
VeneziaToday è in caricamento