Ragazzo all'ospedale dopo un incidente, pirata della strada preso poco più tardi

I carabinieri hanno denunciato un 36enne di Salzano: avrebbe invaso la corsia opposta, schiantandosi contro un'auto guidata da un 24enne. Poi sarebbe fuggito senza prestare soccorso

Ha perso il controllo del proprio autocarro, finendo sulla corsia opposta e schiantandosi frontalmente contro un'auto che arrivava dall'altra direzione. A causa dell'impatto, avvenuto in via Scaltenigo a Salzano ieri sera, il conducente della macchina (un giovane di 24 anni, residente nello stesso paese) è rimasto seriamente ferito: è stato soccorso dai sanitari del Suem 118 e portato in ambulanza all'ospedale di Mirano, dove si trova ricoverato tuttora, in prognosi riservata ma non in pericolo di vita.

Pirata rintracciato

Colui che ha causato l'incidente, però, non si è fermato ad aiutare il ragazzo. Anzi, ha lasciato lì l'autocarro ed è fuggito a piedi. I carabinieri ci hanno impiegato poche ore a rintracciarlo: lo hanno trovato stamattina a Mirano, identificandolo per un 36enne, sempre residente a Salzano, e scoprendo che oltretutto circolava con la patente revocata. A quel punto l'uomo è stato denunciato per i reati di lesioni stradali, omissione di soccorso e guida con patente revocata. Entrambi i mezzi sono stati sequestrati.

Potrebbe interessarti

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • Zanzare: i migliori repellenti naturali per allontanarle

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

  • Diventare persone mattiniere? Ecco come fare

I più letti della settimana

  • Si tuffa nel Piave: trascinato via dalla corrente scompare un ragazzo veneziano

  • Schianto fra 3 macchine, persone soccorse dal Suem 118 e portate all'ospedale

  • È morto Alex Ruffini, fotografo veneziano del grande rock

  • Pozzecco e la sconfitta: «Al Taliercio non si può giocare. Andate affanculo: spero di perdere la prossima»

  • Schianto in A27, auto fuori strada finisce in un campo: ferite due veneziane

  • «Addetti alla sicurezza non in regola»: il questore mette i sigilli al King's di Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento