Devastazione e bagni notturni alla piscina di Dolo, motivo? "Per noia"

Un gruppo di cinque giovani, tra 18 e 21 anni, del luogo e di Mira sono stati denunciati dai carabinieri della tenenza locale dopo essere stati sorpresi domenica notte "in flagrante"

Per noia. Solo per questo. Non ci sarebbero altri motivi dietro la devastazione che lasciavano alla piscina comunale di Dolo, in via Pasteur. Un gruppo di cinque giovani, di buon famiglia, infatti, è stato denunciato dai carabinieri della tenenza locale per invasione di terreni e atti vandalici a causa dei danni di alcune migliaia di euro alle vetrate e alle struttura. Sdrai e ombrelloni che ogni volta recavano i segni delle loro "visite" notturne. Entravano di soppiatto di sera, facevano il bagno e poi se ne andavano lasciando, secondo gli inquirenti, un porcile. Lo stesso che poi si ritrovavano la mattina seguente i gestori, esasperati dalla situazione.

A mettere fine a questi comportamenti i militari dell'Arma, che domenica notte, verso l'1.30, si sono appostati e hanno aspettato di cogliere in flagrante il gruppetto. Gli agenti hanno visto alcuni movimenti sospetti, si sono avvicinati, e hanno sorpreso i giovani, tutti tra i 18 e i 21 anni, mentre scavalcavano la recinzione dell'impianto dopo l'ennesimo "raid". Sono finiti tutti in caserma: si tratta di un 21enne, un 20enne e un 18enne di Mira e di due 18enni dolesi. Tutti di buona famiglia, anche se alcuni di loro non erano completamente sconosciuti alla giustizia.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Insulti razzisti contro il calciatore avversario, tifoso viene allontanato dallo stadio a Dolo

    • Incidenti stradali

      Rallentamenti sul Ponte della Libertà lunedì: autobus in avaria e tram bloccato dietro

    • Cronaca

      Abbracci gratis sul Ponte di Calatrava

    • Cronaca

      L'omicidio di Pionca, l'ipotesi: vittima picchiata a sangue per uno sgarro o per un debito?

    I più letti della settimana

    • Maerne in lutto, un aneurisma cerebrale le è fatale a 31 anni: era incinta di cinque mesi

    • Tragedia a Mestre: giovane atleta collassa durante la partita di calcio a 5 e perde la vita

    • Tutti con naso e smartphone all'insù: piazza San Marco gremita per il Volo dell'Angelo

    • Attirata con l'offerta di lavoro e stuprata. "Forse altre vittime, chi sa qualcosa lo segnali"

    • Spunta dall'acqua il corpo senza vita di una donna: avviate le indagini della polizia

    • "Mio padre colpito alla testa con la pistola, ha perso molto sangue. Non è vita questa"

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento