Trambusto a bordo del vaporetto: sale con la pistola finta, intervengono i carabinieri

E' successo venerdì pomeriggio vicino alle Zattere. I militari hanno bloccato un pregiudicato che aveva cercato la fuga. L'arma era stata lanciata in acqua: è stata poi recuperata

Foto d'archivio

A Carnevale ogni scherzo vale, ma stavolta il protagonista della vicenda ha esagerato: è stato bloccato e denunciato. Quest'ultimo, infatti, nel pomeriggio di venerdì è salito a bordo di un vaporetto Actv con una pistola finta ma senza tappino rosso. Non era per niente uno scherzo o un atto goliardico. Inevitabile che gli altri passeggeri (il mezzo Actv pare fosse piuttosto pieno) chiamassero le forze dell'ordine per chiedere un intervento. Una nota dei carabinieri parla di "panico tra i tanti che utilizzavano il vaporetto" che, in vista della sera, stavano rincasando. La tratta interessata, sempre secondo i militari dell'Arma, sarebbe stata quella tra San Basilio e le Zattere. 

La centrale operativa del 112 ha subito chiesto l'intervento del nucleo natanti, nonché delle squadre operative di supporto (le "Sos") in assetto antiterrorismo. E' periodo di Carnevale, dunque nel capoluogo lagunare i controlli sono massimi, così come la presenza di persona addestrato ad hoc. I militari dell'Arma, in prossimità del pontile Actv delle Zattere, con le dovute cautele stante la possibile pericolosità della situazione che vedeva anche la massiccia presenza di residenti e turisti, hanno individuato un noto pregiudicato di Venezia sui cinquant'anni che, dopo aver capito di essere stato riconosciuto, avrebbe cercato di allontanarsi lungo la fondamenta. Per evitare guai ha lanciato l'arma in acqua. 

Inutile stratagemma poiché, successivamente, con un importante dispiegamento di mezzi, i carabinieri, grazie alla collaborazione di un team subacqueo dei vigili del fuoco di Venezia, non senza difficoltà hanno recuperato l'arma. Si tratta di una pistola da soft air a gas che, per forma e caratteristiche, priva del tappo rosso, può indurre in errore chi non conosce il mondo delle armi da fuoco. Per l'uomo una denuncia per procurato allarme e porto abusivo di oggetti atti a offendere. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare le ragioni del possesso della pistola.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento