Dopo l'acqua alta "super" di domenica scoppia la polemica: "Previsioni imprecise"

La consigliera Pd, Sambo, e il componente della segreteria Dem, Baglioni, puntano il dito contro l'amministrazione Brugnaro: "Un errore derubricare il Centro segnalazione maree"

"Le errate previsioni di marea e le scarse informazioni alla cittadinanza destano forti preoccupazioni". A parlare in una nota sono la consigliera del Partito Democratico, Monica Sambo, e il componente della segreteria comunale del Pd con delega all'ambiente, Alessandro Baglioni: "Le difficoltà delle previsioni della marea di queste ore testimoniano nuovamente la necessità di un vero investimento sul centro maree - attaccano - domenica sera c’è stato il caos, con continue correzioni e una costante sottostima del valore previsto. In 3 ore si è passati dalla sirena di primo livello (110 centimetri) a una massima di 127 centimetri, con ripetuti aggiornamenti al rialzo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Problemi anche lunedì"

Problemi si sarebbero verificati anche lunedì mattina: "La stessa imprecisione, al contrario, si è verificata questa mattina, con tanto di deviazioni immotivate dei mezzi pubblici per l’applicazione del piano “acqua alta” anche se la marea era normale o al più leggermente sostenuta - continuano Sambo e Baglioni - E' evidente che le previsioni delle maree sono complicate e che con gli strumenti oggi a disposizione non si possono avere predizioni esatte dei fenomeni; però per ottenere previsioni sempre più attendibili è necessario proseguire lo studio dei fenomeni ed ampliare il più possibile i dati a disposizione, dato che per prevedere la marea a Venezia serve conoscere cosa sta succedendo nel raggio di centinaia di chilometri. Viene il dubbio che la cancellazione dell'Istituzione Centro Previsioni e Segnalazioni Maree e il suo declassamento a un normale ufficio comunale stia rischiando di complicare queste azioni, e che sia stato uno dei gravi errori dell'amministrazione Brugnaro. La stagione delle acque alte è alle porte - concludono - e improvvisamente abbiamo l'impressione che la vita veneziana sia ancora più vulnerabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

  • Lunedì riaprono aree gioco per bimbi, parchi divertimento, zoo. L'1 giugno i centri estivi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento