Polmone perforato per il proprietario di Aqualandia, voleva sedare una rissa

È successo la sera di Ferragosto, quando nel parco acquatico di Jesolo è entrato un gruppetto di facinorosi. Le condizioni del proprietario sono fortunatamente in ripresa

La lite all'interno del suo parco acquatico, il tentativo di sedarla e l'epilogo che forse non si sarebbe immaginato. Come riportano i quotidiani locali, nella serata di Ferragosto, il titolare dell'Aqualandia di Jesolo, Luciano Pareschi, è stato ricoverato d'urgenza all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, a seguito della perforazione del polmone destro.

LA LITE

Tutto è cominciato quando una comitiva è entrata nel parco facendosi riconoscere subito per comportamenti chiassosi e sopra le righe. Ad un certo punto però, verso sera, all'interno del gruppo deve essersi rotto qualcosa, e dalla confusione ne è nata una rissa, che ha coinvolto sia gli uomini che le donne. Nel tentativo di far uscire i personaggi Pareschi sarebbe caduto su una sedia sdraio, dopo essere stato spintonato: il costato avrebbe cocciato con violenza contro l'estremità appuntita, procurandogli la ferita ed il successivo collasso del polmone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trasportato al pronto soccorso a seguito del peggioramento delle proprie condizioni fisiche, si troverebbe ora fuori pericolo. Sul posto è intervenuta anche la polizia, che ha visionato le telecamere e identificato alcuni dei responsabili. L'accusa sarà quella di lesioni, anche se al momento non è stata sporta denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento