Nuovo regolamento per il porto di Chioggia, più transiti e sicurezza

Le nuove norme entrate in vigore venerdì sono il punto di arrivo di un complesso lavoro svolto in sinergia fra le varie amministrazioni interessate

Da venerdì 23 agosto entra in vigore la nuova regolamentazione relativa all’accesso e alla sosta delle navi nel porto di Chioggia.

COSA CAMBIA - Le innovazioni principali del regolamento riguardano la possibilità di usufruire anche dello scalo di Val da Rio durante l’arco notturno, rendendo quindi operativo il porto nell’intera giornata. Inoltre, a seguito delle operazioni di dragaggio avvenute nei mesi scorsi anche i fondali portuali sono stati aumentati e ciò consentirà di accogliere navi più grandi con pescaggi fino a sette metri; in termini pratici questo si traduce in circa duemila tonnellate di merce in più trasportabile dalla singola nave. Tale adeguamento ha risposto alle numerose richieste degli utenti portuali e permetterà sia di consolidare i traffici esistenti rendendoli più sicuri sia di acquisirne di nuovi, creando condizioni di competitività. Altra innovazione prevede nuovi limiti e parametri oggettivi di sicurezza imposti per l’accesso allo scalo in caso di condizioni meteo particolarmente avverse ed in particolare con presenza di vento forte e nebbia. L’autorità marittima, infatti, grazie agli strumenti tecnici in dotazione alla sala operativa, come il fog detector e la stazione meteo, ha ora la possibilità di verificare l’accesso ed il transito in condizioni di sicurezza e nel rispetto dei parametri meteo prestabiliti.

LAVORO DI GRUPPO - Nel complesso il nuovo regolamento aumenta la competitività e le capacità logistico-operative del porto, rendendolo sempre più appetibile per i vari armatori e le compagnie di navigazione. Il regolamento è il punto di arrivo di un complesso lavoro svolto in sinergia fra le varie amministrazioni interessate (capitaneria di porto, magistrato alle Acque, Aspo e i servizi portuali). L’ordinanza che ha approvato il regolamento è stata pubblicata ed è consultabile sul sito della guardia costiera di Chioggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

  • Recuperato senza vita l'anziano di San Donà

  • Infermiere preso a calci e pugni da un paziente: si dovrà operare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento