domenica, 20 aprile 11℃

Portogruaro: prima aggredisce la figlia, poi se la prende con i poliziotti

La segnalazione lunedì in commissariato: l'uomo, un 57enne italiano, ha minacciato la ragazza, agli arresti domiciliari per spaccio di droga, i poliziotti hanno riportato lievi contusioni

La redazione18 giugno 2012

Gli agenti erano intervenuti per sanare una controversia, ma hanno finito per essere aggrediti pure loro. E' successo a Portogruaro: alla sala operativa del commissariato di polizia è giunta stamattina la segnalazione di una lite familiare in corso.

Appena gli agenti sono arrivati sul posto, la figlia di Z. R., 57enne cittadino italiano, ha dichiarato di essere stata aggredita dal padre, mostrando graffi e lividi su braccia e gambe.

Immediata la reazione dell'uomo, che, malgrado la presenza delle forze dell'ordine, ha iniziato a minacciare la ragazza, chiedendole di lasciare la propria casa, per poi passare ad aggredirla. La giovane si trova attualmente agli arresti domiciliari nell'abitazione del padre, per reati riguardanti lo spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti hanno, allora, cercato di fermare l'assalto del 57enne, in difesa della figlia, così facendo hanno riportato lievi lesioni.

Dopo un momento di apparente calma e dopo aver consegnato spontaneamente agli agenti il coltello con lama curva che aveva in tasca, l’uomo ha preso una accetta e ha iniziato a minacciare di morte i presenti, agitando in aria l’ascia.

Annuncio promozionale

Definitivamente bloccato, l’uomo è stato arrestato per i reati di minaccia aggravata e resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. Uno dei poliziotti, ferito in misura maggiore rispetto agli altri mentre cercava di tranquillizzare le acque, è stato condotto al pronto soccorso, dove si è sottoposto alle cure mediche del caso.

 

Portogruaro
lite familiare
polizia
Portogruaro

Commenti