"Morte ai piloti Actv", il gondoliere denunciato per il post su Facebook

L'associazione che rappresenta i conducenti dell'azienda di trasporto giovedì mattina ha sporto querela al commissariato di Chioggia

Vaporetti Actv a Rialto

Lo scontro non rientra. Anzi. E' destinato a rinvigorirsi dopo il post che martedì sera un gondoliere ha postato su Facebook augurando "una morte lenta e dolorosa a tutti i comandanti Actv". Una frase che ha incassato anche l'appoggio di alcuni utenti web. Se l'autore rincara la dose affermando sempre dal social network "non mi avrete mai come volete voi" (facendo il pieno di "mi piace"), la categoria finita nel mirino del pope ha deciso di querelare l'autore del post. Alcuni suoi rappresentanti, infatti, (per la precisione il presidente dell'associazione "piloti Actv") si sono recati al commissariato di Chioggia e hanno depositato formale querela.

POST SHOCK SU FB: "PILOTI ACTV, MORTE LENTA E DOLOROSA"

Dalle frasi postate su Facebook ha preso le distanze anche l'associazione dei "bancali", il sindacato dei gondolieri. "I gondolieri di Venezia, unanimemente, prendono le distanze dalle affermazioni choccanti ed esprimono la massima solidarietà alla famiglia del turista tedesco morto nell'incidente di sabato, e a tutte le persone, gli stessi 'pope' e i dipendenti Actv, coinvolte nella vicenda. Vogliamo ribadire - ha dichiarato il presidente dell'assemblea Aldo Reato - che fin dall'inizio, al di là delle responsabilità che dovranno essere accertate, tutta la categoria dei gondolieri è vicina e solidale con le persone e le famiglie che sono state colpite da questa terribile tragedia". Intanto dopo il cda dell'Ente gondola, il presidente Nicola Falconi ha chiesto un incontro collaboratio con Actv, un gesto “significativo per entrambe le parti” ha detto Falconi, anche alla luce dell'attacco su Facebook contro i piloti dei vaporetti. Per il gondoliere è scattata da parte del cda lo richiesta di chiarimenti, con il rischio di sanzioni.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

  • Coronavirus: quali sono i sintomi e come comportarsi in caso di contagio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento