I dati della Prefettura: aumentati i furti in casa, ma calano le rapine

Il prefetto Domenico Cuttaia ha stilato il bilancio di fine anno: +12% dei colpi in abitazione in provincia. "Attenzione alle infiltrazioni mafiose"

I furti in abitazione sono aumentati del 12%, mentre sono diminuite nettamente rapine in banca e nei negozi. Aumentano pure i furti con destrezza, sono invece 55 in meno rispetto al 2012 i furti di automobile. E’ questo il quadro fornito dal prefetto Domenico Cuttaia riguardo l’attività dei ladri nella provincia di Venezia. Cuttaia pochi giorni fa ha incontrato gli amministratori del Miranese a Martellago, e sa bene che i furti in abitazione provocano un forte allarme sociale: “L’esasperazione dei cittadini è comprensibile, cercheremo di garantire anche durante queste festività una maggiore presenza delle forze dell’ordine sul territorio, in modo da scoraggiare i ladri”.

Come riportano i quotidiani locali, il prefetto ha spiegato che le telecamere di videosorveglianza sono uno strumento molto utile ma il problema è poi garantire la presenza di uomini nelle sale-controllo per verificare ciò che viene filmato in tempo reale. Togliere dalla strada Carabinieri e poliziotti per far presidiare le sale-controllo non avrebbe senso, e allora la proposta del prefetto è quello di reperire tra i cittadini alcuni volontari che monitorino questi video. L’idea è quella di ricalcare quanto già avviato in vari Comuni con gli ausiliari del traffico.

Un altro tema caldo toccato da Cuttaia è stato quello delle infiltrazioni mafiose nell’economia veneziana. “Arrivano segnali da più parti di questa presenza e noi dobbiamo essere presenti in maniera ossessiva soprattutto a livello di prevenzione: siamo attivi nella vigilanza, un esempio è la presenza nei cantieri. Dei passi avanti si sono fatti anche nel settore privato con la sottoscrizione da parte della Prefettura di protocolli d’intesa con Enel, Fincantieri e A4”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento