Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Rimpinguato il fondo dipendenti: "Individuati gli obiettivi, i lavoratori collaborino con noi"

L'ha annunciato il sindaco Brugnaro: "Puntiamo sulla meritocrazia. Ci saranno premi collettivi, personali, legati alla produttività e in ultimo per i progetti specifi su vari temi. Abbiamo implementato il fondo con altri 2,1 milioni di euro, arrivando a un totale di 4,7 milioni. Andremo avanti con chi tra i sindacati ci starà"

 

L'ANNUNCIO IN CONFERENZA STAMPA - Novità sul fronte dei dipendenti comunali dopo la riunione di giunta di martedì mattina. Nel pieno della trattativa per il rinnovo del contratto decentrato. In primis è stato rimpinguato il fondo per l'erogazione dei premi di produttività di 2,1 milioni di euro, arrivando così a 4,7 milioni, dopodiché, come annunciato dal sindaco Brugnaro, è stata approvata una delibera per permettere ai dipendenti che abbiano raggiunto anche solo la sufficienza (fissata a 66 punti) di partecipare nel 2017 al bando per l'erogazione dei premi legati agli obiettivi: "In questo modo rispondiamo a diverse cause che hanno effettiva ragion d'essere - ha sottolineato il primo cittadino - Prima i punteggi erano livellati verso l'alto, causando una distribuzione a pioggia. Non sarà più così".

Annunciato anche un tetto del 15% al fondo produttività dei dirigenti, che potrebbero vedersi corrispondere qualcosa in più quest'anno dopo il nulla di fatto del 2016. In vista per loro anche dei corsi ad hoc per imparare a esser leader dei propri gruppi di lavoro, facendo squadra: "Vogliamo condividere i risultati con i lavoratori che stanno dando tutto per il Comune", ha concluso Brugnaro, sottolineando che i premi saranno di tipo "collettivo, individuale, legato ai progetti e alle idee vincenti".

Non si è fatta attendere la risposta critica della Cgil: "Ribadiamo che non abbiamo mai rotto il tavolo di trattativa e che il metodo di Brugnaro di premiare con le idee vincenti è stato del tutto fallimentare (500 idee presentate, molte sono doppioni) con una vera distribuzione a pioggia di risorse – dichiara Daniele Giordano, segretario della Cgil Funzione Pubblica - tutti i partecipanti sono stati premiati, anche chi ha proposto di tornare al vecchio obiettivo  così da coinvolgere tutti i lavoratori, prendendo per i fondelli lo stesso sindaco, che potrebbe raccontare agli operai della Ilnor cui va dare il sostegno che ha premiato con centinaia di euro di soldi pubblici lavoratori che propongono loghi sugli stivali o asciugamani elettrici nei bagni. Su una cosa il sindaco, nelle sue recenti dichiarazioni, ci dà ragione: afferma di non aver mai assegnato gli obiettivi, ovviamente dà a noi la colpa invece di ammettere l’incapacità dei suoi sottoposti (collaboratori sarebbe un eufemismo) di rispettare tempistiche e commettendo errori procedurali che stanno pagando i lavoratori. I lavoratori, peraltro, hanno risposto in migliaia al nostro invito a ricorrere contro la valutazione-farsa ricevuta – molti di più rispetto a quelli che hanno abboccato all’amo delle idee vincenti".
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento