Ospedale dell'Angelo, inaugurati i nuovi pannelli decorativi nei reparti "femminili"

La conferenza lunedì mattina, nella sede ospedaliera. Presenti la presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano e il direttore generale dell'Ulss 3, Giuseppe Dal Ben

Colori intensi e vivaci, scene di riposo e di svago immerse nella natura che regalano serenità a chi le guarda: sono un inno alla donna e a Venezia i nuovi pannelli decorativi installati nelle sale d'attesa della Breast Unit e del reparto di Ginecologia-Ostetricia dell'ospedale dell'Angelo di Mestre.

A presentare il progetto, promosso dalla Presidenza del Consiglio del Comune di Venezia nell'ambito di “Marzo donna 2017”, in collaborazione con l'Ulss 3 e l'associazione “Il Centro dell'arte”, che ha realizzato i pannelli, sono stati lunedì mattina, nella sede del nosocomio mestrino, la presidente del Consiglio comunale di Venezia, Ermelinda Damiano, il direttore generale dell'Ulss 3, Giuseppe Dal Ben, il primario di Ostetricia e Ginecologia e il direttore della Breast Unit dell'Ospedale dell'Angelo, rispettivamente Tiziano Maggino e Guido Papaccio, nonché Maurizio Favaretto, presidente de “Il Centro dell'arte”.

Come ha spiegato Papaccio l'idea dei pannelli è stata ispirata dal progetto avviato dalla Lilt per rendere più accogliente l'area dell'ospedale dedicata alle donne, che lo scorso ottobre ha portato all'abbellimento del corridoio d’attesa della Radioterapia oncologica. "Non è solo un fatto estetico - ha aggiunto Maggino - ma un modo efficace per creare un'atmosfera che aiuti le pazienti e gli operatori sanitari a vivere meglio”. Sull'importanza di iniziative che contribuiscano a rendere più gradevole lo stare in ospedale si è soffermato anche Favaretto: “qui ci si prende cura del corpo, ma serve anche elevare lo spirito, e l'arte può aiutare a raggiungere questo obiettivo”. “Per combattere un nemico come il tumore - gli ha fatto eco Cevolani - serve serenità e un ospedale più bello contribuisce a rendere più sopportabili le cure”.

"Al mondo delle donne - ha sottolineato Damiano - il Comune di Venezia dedica una grande attenzione, promuovendo iniziative come 'Ottobre rosa', l'ormai consueta campagna di prevenzione del tumore al seno, 'Novembre donna”, con tante occasioni di riflessione sul drammatico tema della violenza contro le donne, e 'Marzo donna', un intero mese di appuntamenti dedicati all'universo femminile per ribadire che su temi così importanti serve un'opera di sensibilizzazione costante e non limitata ad alcune giornate”. "Mi auguro - ha concluso Damiano - che la collaborazione con Ulss 3, con la quale il Comune sta operando in sintonia già da tempo, e con le associazioni del territorio, prosegua e si accresca nel tempo: lavorando insieme si ottengono risultati migliori per il bene della città”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Venezia presa d'assalto nel weekend lungo, traffico in tilt sul Ponte della Libertà

    • Meteo

      Maltempo, perturbazione dal pomeriggio del primo maggio: tornano rovesci e temporali VD

    • Sport

      Per la Reyer finisce comunque in gloria, la cavalcata pazzesca termina al quarto posto

    • Sport

      Venezia - Albinoleffe, tante occasioni ma pochi gol: al Penzo finisce in pareggio

    I più letti della settimana

    • Completamente nude in piazza San Marco: lo shooting fotografico scatena le polemiche

    • Si allontana da casa in barchino e non torna più: ricerche di un 46enne in laguna

    • Tragedia in uno stabile abbandonato di Marghera: giovane donna trovata morta

    • Paura all'ufficio postale: due persone armate di pistola entrano e minacciano i dipendenti

    • Alla conquista degli Stati Uniti grazie ai tramezzini: l'idea vincente di tre veneti

    • Il piccolo Achille non ce l'ha fatta: si è spento a 3 anni il figlio del calciatore Stefano Favret

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento