Derubano il prete in battello, spariscono i soldi per le candeline

Vittima del furto mosnignor Formezza, parroco a Torcello: martedì gli hanno sottratto una busta contenente 380 euro mentre si recava a piazzale Roma

Gli tagliano i pantaloni e gli rubano tutti i soldi. Quando si tratta di furti non si guarda in faccia nessuno, e così nel mirino dei borseggiatori stavolta è finito il parroco di Torcello, salito a bordo di un vaporetto nel pomeriggio di martedì. Come riporta il Gazzettino, l'uomo sarebbe uscito di casa a San Marcuola e per recarsi a piazzale Roma sarebbe salito su un mezzo della linea 2, accalcato tra i turisti.

La situazione ideale per gli autori dei furti con destrezza, che evidentemente approfittando della confusione sono riusciti ad agire senza farsi notare. Dieci minuti di viaggio, il tempo che è bastato agli scaltri ladri per tagliare i pantaloni del prelato e sottrargli la preziosa busta: dentro la somma di 380 euro in contanti, che sarebbero serviti per acquistare le candele per la chiesa di Torcello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il malcapitato si è accorto di quanto accaduto soltanto una volta arrivato a Mestre: uno squarcio di 20 centimetri sui pantaloni, dalla tasca fin dietro la cintura, praticato probabilmente con un taglierino. Al parroco non è rimasto altro da fare che sporgere denuncia, oltre che lanciare un appello perché a bordo dei mezzi Actv siano eseguiti maggiori controlli per tutelare i viaggiatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento