La denuncia di Prisca sui social: "Presa a sassate per strada perché sono nera" | VIDEO

La giovane africana vive e lavora in Italia da anni. Ha denunciato via facebook l'episodio di violenza razzista di cui è stata vittima. Responsabili un gruppetto di ragazzini

Ha scelto il mezzo che più di ogni altro, al giorno d'oggi, riesce a raggiungere le persone, Facebook. Ha voluto denunciare dei fatti a sfondo razzista che l'hanno vista protagonista. Lei è Prisca, ha poco più di vent'anni, e vive e lavora a Venezia. L'episodio risale a martedì della scorsa settimana: la giovane stava passeggiando in centro a Mestre, per recarsi all'ufficio postale, quando un gruppo di 3 o 4 ragazzini ha cominciato a lanciarle contro dei sassi. Un episodio che è impossibile non bollare come razzista. Una violenza immotivata e cieca di un gruppo di teppistelli che probabilmente non ha trovato nulla di meglio da fare per combattere la noia che prendersela senza motivo con una giovane di origini africane: "Tra tutte le persone che passavano, hanno visto solo me - ha spiegato in un video pubblicato nel proprio profilo la ragazza - Solo perché sono nera".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un video diventato in poco tempo virale, visto da migliaia di persone. Prisca non vuole pinagersi addosso, bensì riportare una piaga che purtroppo continua ad essere vivida anche nel presente: "Educate i vostri figli genitori, siamo tutti umani - sottolinea nel video la giovane - bianchi o neri, non ci sono differenze. È incredibile che ancora oggi, nel 2018, succedano queste cose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento