Il fulmine manda in tilt il distributore: acqua al posto della benzina, automobilisti in panne

E' successo sabato sera a Cavallino. I cali di tensione elettrica mettono ko il sistema automatico di svuotamento dei pozzetti: "L'assicurazione ripagherà i danni a tutti"

Il fulmine scarica tutta la propria potenza a terra e manda in tilt alcuni distributori di Cavallino-Treporti e Jesolo. La peggio l'hanno avuta una decina di automobilisti che, a causa del nubifragio, hanno fatto il "pieno" di acqua e non di benzina al distributore Sia Fuel, situato in via Fausta a Ca' Ballarin. Risultato: gli automobilisti loro malgrado sono rimasti a piedi, e ora sono alle prese con i soldi da sborsare per risolvere i problemi riscontrati sui rispettivi veicoli.

Altre stazioni di rifornimento hanno riscontrato problemi: "Il vicino distributore Q8 non ha la possibilità di utilizzare il sistema automatico - spiega il gestore del Sia Fuel - all'Olitalia non funziona la colonnina riservata ai mezzi diesel. Quel fulmine ci ha messi tutti in difficoltà. Per fortuna siamo assicurati. Chi ha subito problemi verrà risarcito". Ma cos'è accaduto nella tarda serata di sabato? Il violento acquazzone che si è abbattuto in zona ha portato con sé anche tuoni e fulmini. Una saetta avrebbe causato grossi sbalzi di tensione elettrica.

"In questo modo non è più funzionato lo svuotamento automatico dell'acqua presente nei pozzetti in cui si trovano le cisterne - continua il gestore - si chiamano 'passi d'uomo'. In quel lasso di tempo chi ha fatto rifornimento ha immesso in serbatoio benzina mista ad acqua. Causando pesanti problemi. Le auto si sono fermate nel momento in cui è stata riconosciuta una sostanza diversa dalla benzina in circolo". Sono numerose le testimonianze di chi, dopo aver fatto rifornimento, non è più riuscito ad arrivare a destinazione. Con tanto di tariffa del soccorso stradale da saldare. In ogni caso ora il problema è rientrato e tutti, secondo il gestore, avranno i soldi indietro. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti