Centomila euro di prodotti sequestrati prima della vendita: 17 mila pezzi irregolari

È l'operazione della guardia di finanza di Venezia: Carnevale sicuro. Otto esercizi controllati, 7 gestiti da cittadini di nazionalità straniera a Rialto, San Marco e Campo San Polo. Mille euro di multa

Prodotti sequestrati dalla guardia di finanza di Venezia

Il carnevale a Venezia sarebbe meno sicuro senza l'intervento della guardia di finanza di Venezia che ha individuato e sequestrato 17.000 articoli non regolari e potenzialmente pericolosi per un valore commerciale di circa 100.000 euro. Le attività delle fiamme gialle sono state avviate proprio in concomitanza dei festeggiamenti per tutelare il made in Italy e proteggere i consumatori dai rischi connessi alla distribuzione di prodotti non conformi e potenzialmente dannosi per la salute.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Multa

Otto gli esercizi controllati, di cui 7 gestiti da cittadini di nazionalità straniera, collocati a Rialto, San Marco e Campo San Polo. Tra i prodotti sequestrati maschere e altre tipologie di gadget, commercializzati senza l’etichettatura obbligatoria prevista dalla normativa europea e nazionale per informare il consumatore dell’identità del produttore o importatore, dell’origine della merce e della sua composizione. Tra i casi riscontrati alcune delle maschere sottoposte a sequestro le quali, benché ricalcassero la tradizione veneziana, erano di produzione estera. Ai titolari delle attività è stata comminata una sanzione amministrativa di 1.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • Aggiornamenti serali su contagi e ricoveri in provincia di Venezia e in Veneto

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 6000 positivi al coronavirus in Veneto, altri morti in provincia

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

Torna su
VeneziaToday è in caricamento