Presentati i progetti del gruppo di Renzo Piano per Marghera, ma il Comune non si fa vivo

Domenica pomeriggio il gruppo di giovani architetti ha spiegato ai cittadini il possibile recupero dell'Ex Edison. Nessun parlamentare e nessun membro della giunta all'incontro

Tanta gente, nonostante il meteo inclemente. Tanta speranza, perché il progetto è di aprire alla cittadinanza, rendendola spazio urbano condiviso, un'area che da anni attende di scoprire il proprio futuro. Si tratta dell'Ex Edison di via Oroboni a Marghera, struttura abbandonata dal 2007. E' qui che si concentrano i progetti di rigenerazione urbana del gruppo G124, i giovani architetti che per conto del senatore a vita Renzo Piano, stanno lavorando per migliorare la situazione in cui versano le periferie.

All'incontro di domenica pomeriggio, proprio all'Ex Edison, non c'era però alcun esponente della giunta veneziana. Non c'erano nemmeno i parlamentari veneziani, invitati all'incontro. Un silenzio "rumoroso", è stato definito dai responsabili del progetto. Come riportano i quotidiani locali, domenica è stato presentato il progetto di recupero dell'ex Edison, davanti a numerosi cittadini e all'associazionismo margherino. Non che il Comune abbia mai ostacolato il lavoro del gruppo: in questo modo però i giovani architetti certo non sentono l'appoggio delle istituzioni. Quello dei cittadini sì, e caloroso. Il loro timore, però, è che dai plastici non si passi alla realtà.

L'Ex Edison (il progetto è già protocollato a Ca' Farsetti) potrebbe diventare un contenitore di realtà del territorio. Spazi che andrebbero a cultura, arte, musica. Non solo: l'ex istituto superiore potrebbe fornire spazi per sport e pure per il lavoro, con scrivanie in coworking. Con in più il "giardino del fitorimedio" che sarà coltivato dai giovani studenti dell'istituto Grimani. Caratterizzandosi per piante che possono contrastare lo smog. Con interventi non troppo onerosi, che implicano anche la rimozione del tetto in amianto, secondo gli architetti l'investimento potrebbe essere ammortizzato in circa 7 anni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

  • Coronavirus: quali sono i sintomi e come comportarsi in caso di contagio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento