A Venezia si raccolgono coperte: progetto solidale per i senzatetto

Gli operatori di strada sono in piazzale Roma mercoledì e giovedì, dalle 11 alle 17. Intanto c'è un'iniziativa di sensibilizzazione sull'affido

Ormai la bella stagione è arrivata: ma a Venezia si pensa già alla prossimo inverno, quando molte persone senza dimora dovranno trovare riparo dal freddo nei propri giacigli improvvisati, spesso in strada. Così il Comune fa appello al buon cuore dei veneziani: avete vecchie coperte che non usate più e che rischiano di finire in fondo ad un armadio? Mercoledì 8 e giovedì 9 aprile, dalle 11 alle 17 in piazzale Roma, sarà possibile donarle agli operatori di strada del progetto "Senza dimora", coordinato direttamente dall'amministrazione comunale, da anni impegnati in uscite serali e notturne per aiutare le persone che vivono in condizione di povertà estrema.

Nonostante la positiva collaborazione di cittadini e associazioni di volontariato infatti, le scorte di coperte attualmente sono terminate ed è necessario attrezzarsi per gestire al meglio l'emergenza freddo del prossimo anno. Durante l'inverno appena trascorso sono state distribuite circa 600 coperte alle quasi 500 persone che si sono trovate a dormire quotidianamente in strada. E' attivo un numero per le informazioni: telefono bianco 041927471.

E le iniziative solidali di questi primi giorni di primavera non si fermano qui: mercoledì viene presentato a Ca' Farsetti il progetto "A Venezia la solidarietà è… buona e calda come il pane!", promosso dal servizio sociale della Municipalità di Venezia Murano Burano in collaborazione con il centro per l’affido e la solidarietà familiare del Comune di Venezia. L'obiettivo è sensibilizzare i cittadini sul tema dell'affido e della solidarietà familiare. Intervengono il presidente e la delegata alle Politiche sociali della Municipalità di Venezia Murano Burano, Erminio Viero e Chiara Marri, le referenti del Servizio sociale della Municipalità, Giuliana Boscolo, e del Servizio Politiche cittadine per l’infanzia e l’adolescenza del Comune di Venezia, Elisabetta Baroni e Elena Gavagnin.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • L'acqua alta cancella anche la musica, sommersa la biblioteca del Conservatorio Benedetto Marcello

  • Investito da un camion, ciclista muore a Fiesso d'Artico

  • Cocaina fuori dal locale e in casa: coppia in manette a Mirano

  • Giovani investiti da un treno mentre camminano lungo i binari: lui grave

Torna su
VeneziaToday è in caricamento