"Il cliente si è barricato e mi minaccia, è armato", intervento in forze: ma non era vero

Trambusto venerdì sera in via Fratelli Bandiera. Una prostituta ha chiesto aiuto alla polizia: "E' uno di colore". Al termine degli accertamenti rischia una denuncia per procurato allarme

"Aiutatemi, mi sta minacciando. E' armato". Dopo la falsa denuncia di violenza sessuale da parte di due prostitute bulgare, poi finite nei guai per calunnia (DETTAGLI), in via Fratelli Bandiera a Marghera venerdì sera è scattato un nuovo allarme che ha determinato un certo trambusto. E' sempre una lucciola di nazionalità bulgara a contattare la questura, spiegando che un cliente di colore si era barricato all'interno di un alloggio. Con in mano a quanto pare un coltello.

La situazione, secondo il racconto della donna, non era cambiata di molto dopo l'intervento in sua difesa di un altro uomo. Subito sul posto sono intervenute due volanti della polizia, oltre che una pattuglia dei carabinieri in appoggio. La scena davanti ai tanti automobilisti che transitano per il viale alberato della città giardino verso le 19.30. Un'auto della questura si posiziona davanti al cancello adiacente al punto vendita Renault, e i sei agenti si avventurano sul retro.

Del presunto aggressore nessuna traccia e nemmeno di armi. Le ricerche continuano per più di un'ora, con le torce accese. Mentre tutt'attorno alcune prostitute si allontanano poco più in là, visto l'intervento delle forze dell'ordine. Nemmeno l'uomo accorso in difesa della donna si è più fatto vivo. Forse si tratta del suo protettore. Fatto sta che al termine degli accertamenti la lucciola, di giovane età, rischia una denuncia per procurato allarme. Al pari delle altre sue due colleghe e connazionali segnalate alla magistratura a inizio settimana per calunnia. Per i clienti, dunque, oltre che alle possibili multe se sorpresi a contrattare, occhio ai possibili tranelli in cui si può finire. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento