"Stop allo scavo in Riviera XX Settembre", petizione da 400 firme

Residenti e commercianti si scagliano contro il progetto del Comune, che prevede l'apertura di un tratto di strada per far scorrere il Marzenego

“Stop alla scavo in Riviera XX Settembre”. Con uno slogan molto chiaro e con una petizione da oltre 400 firme, residenti e commercianti mestrini chiedono a gran voce di fermare il progetto avviato dal Comune nei mesi scorsi. A protestare, coordinati dal comitato Mestre Centro, sono residenti e commercianti di Riviera XX Settembre e delle strade limitrofe. Come riporta Il Gazzettino, nei giorni scorsi si sono riuniti gli amministratori di otto condomini che si affacciano sull’area interessata, e si sono trovati d’accordo nel prendere posizione contro il Comune.

Il progetto prevede di aprire in due un tratto di Riviera XX Settembre per consentire il passaggio del Marzenego, ma la gente è perplessa e teme un cedimento strutturale. Residenti e commercianti tirano in ballo il rischio di esondazione, gli odori che ci sarebbero e il degrado in cui potrebbe sprofondare il canale.

Il comitato è in prima linea in questa battaglia, chiede di accedere agli atti per valutare nei dettagli il progetto esecutivo e annuncia nuove iniziative se l’amministrazione non farà un passo indietro. Sul piatto della protesta sono messi pure gli eventuali problemi legati ai parcheggi e all’accesso dei condomini. La partita resta aperta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Forte maltempo, possibili rovesci con grandine

Torna su
VeneziaToday è in caricamento