Canone Rai, Venezia evade meno. Vicenza maglia nera della regione

Una ricerca condotta da Twig evidenzia un tasso di evasione medio del 20%. Concordia Sagittaria è il comune più virtuoso, Vigonovo, invece, il meno "ligio"

Immagine facebook

Il canone Rai scende a 100 euro, ma i cittadini italiani se lo "ritroveranno" direttamente nella bolletta dell'elettricità. È la manovra voluta dal premier Renzi per cercare di arginare il fenomeno dell'evasione della tassa, la più importante fonte di introito della televisione pubblica. Una ricerca effettuata da Twig.pro, infatti, ha dimostrato come pur essendo tra i paesi europei l'imposta più bassa, è messa costantemente in discussione dagli italiani, a tal punto da essere evasa dal 30,5% delle famiglie del belpaese.

Veneziani popolo virtuoso. Se così si possono definire, analizzando i dati della ricerca. In provincia sono "solamente" 2 famiglie ogni 10 a non adempiere ai propri obblighi nei confronti della Rai. Concordia Sagittaria si trova al primo posto nella speciale classifica provinciale, con un tasso di evasione del 13,74%, seguita a ruota da San Stino di Livenza con il 14,78% e Portogruaro con il 15,58%. Sono i comuni orientali i più ligi al dovere: man mano che ci si sposta verso occidente, infatti, il tasso di evasione aumenta sensibilmente, con Vigonovo a riportare il dato più preoccupante: nel comune l'evasione supera il 33,84% delle famiglie. Molto male anche Santa Maria di Sala al 32,42% e Fiesso d'Artico al 31,44. Nel capoluogo Veneziano, invece, il tasso si assesta sui 21 punti percentuali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quella di Venezia è la provincia che fa una figura migliore, alla pari di Rovigo. Se a Padova e Verona la media di evasione è ben superiore al 40%, quella di Vicenza è invece la maglia nera della regione, con punte superiori al 50% a Castegnero, Montegaldella e Nanto e una media che sfiora il 45%. Una "prestazione" che l'accomuna ai comuni del centro Italia, che oscillano su una media di evasione superiore al 40%. Al sud si registrano invece i picchi in negativo, con il 55% della famiglie delle province di Crotone, Napoli e Catania a sottrarsi al pagamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento