Partecipò alla rapina di Nanto, condannato a quasi 10 anni giostraio veneziano

La decisione del giudice giovedì. O.D., 52 anni, il 3 febbraio 2015 assieme a 4 complici tentò una rapina ai danni della gioielleria Zancan di Ponte di Nanto. Poi la reazione di Stacchio

E' stato condannato a nove anni e dieci mesi di reclusione O.D. il 52enne giostraio veneziano che il 3 febbraio 2015 assieme a 4 complici tentò una rapina ai danni della gioielleria Zancan di Ponte di Nanto (Vicenza). La sentenza è stata pronunciata oggi dal collegio del tribunale di Vicenza nei confronti di Derlesi che per l'accusa era il malvivente che imbracciava il kalashnikov e che aveva aperto il fuoco. Un conflitto di armi al quale aveva partecipato anche il benzinaio Graziano Stacchio che ferì a morte Albano Cassol.

Il pm Cristina Gava aveva chiesto per il 52enne una condanna a 14 anni. I giudici hanno riconosciuto il duplice tentato omicidio nei confronti dell'orafo Robertino Zancan e del benzinaio Graziano Stacchio, che si erano costituiti parte civile, stabilendo una provvisionale subito esecutiva di 20mila euro ciascuno. "Mi aspettavo una condanna più pesante - ha rilevato Zancan - qui in Italia li trattano con le carezze. Non so di questi dieci anni quanti ne sconterà".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Brugnaro: «Blocco navale al largo della Libia. E se uno urla "Allah akbar" gli spariamo»