Subisce una spaccata e trovano nel suo negozio arsenale per lo spaccio

Stanotte un ladro ha trafugato uno stereo in un esercizio della Giudecca. La peggio però l'ha avuta il proprietario, che nascondeva 8 grammi di cocaina e il necessario per confezionarla

Ladro antidroga a Venezia la notte di Natale: lui riesce a scappare, ma il derubato viene denunciato per spaccio dalla polizia che, giunta sul posto, scopre nel suo negozio cocaina e il necessario per confezionarla. Alla fine, anche il ladro è stato rintracciato. Il fatto è accaduto stanotte. Dopo aver infranto il vetro di un negozio nell'isola della Giudecca, un uomo si è introdotto nel locale impossessandosi di uno stereo completo di due casse e un decoder. Allertata da una cittadina veneziana, sul posto è arrivata la polizia.

LA SCOPERTA DEI POLIZIOTTI - Il ladro è fuggito abbandonando la refurtiva, ma gli agenti che hanno ispezionato il negozio vi hanno trovato otto grammi di cocaina, ritagli di sacchetti per confezioni, un bilancino di precisione con tracce di droga e il coltello usato per tagliarla.

L'ACCUSA DI SPACCIO - Il titolare del negozio è indagato per detenzione ai fini di spaccio. Nel corso della perquisizione, intanto, nel centro storico veneziano, vicino a Campo San Barnaba, si è verificata un'altra spaccata il cui autore, fermato dai carabinieri, corrisponde alla descrizione del ladro della Giudecca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Coronavirus: quali sono i sintomi e come comportarsi in caso di contagio

  • Coronavirus: «Tutti gli ospedali si preparino»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento