Rapina in centro a Mira, pistola contro la cassiera e fuga con i soldi

Un uomo, verso mezzogiorno, ha minacciato la dipendente di una banca in via Nazionale per farsi consegnare i contanti. Indagano i carabinieri

I carabinieri stanno cercando l'autore di una rapina messa a segno verso le 12.30 di oggi, 10 febbraio, in una banca nel centro di Mira, la Intesa San Paolo di via Nazionale. Si tratta di un uomo che è entrato come un normale cliente, si è coperto velocemente il volto con il passamontagna e ha estratto una pistola, puntandola contro la cassiera e intimandole di consegnargli i soldi. La donna gli ha passato circa 2.500 euro in contanti e lui si è subito allontanato, non è chiaro se a piedi o con una macchina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rapina in banca

Al momento dell'azione c'erano anche altri clienti dentro la filiale, ma la rapina è stata molto veloce e nessun'altra persona è stata direttamente coinvolta. È molto probabile, secondo i carabinieri, che l'arma impiegata fosse una pistola giocattolo. Ora sono in corso le indagini per cercare di risalire al responsabile, anche con l'aiuto delle testimonianze e delle registrazioni delle telecamere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento