«Ti spacco la bottiglia in testa»: dopo il furto, minaccia il vigilante e gli sputa contro: in manette

L'episodio ieri mattina, all'uscita di un supermercato di piazzale Roma. A fermare ed arrestare la donna, con precedenti specifici, gli agenti della polizia locale

Si è appropriata di prodotti alimentari per circa 120 euro. Poi, quando l'addetto alla vigilanza l'ha fermata, ha reagito minacciandolo e opponendo resistenza. La donna, italiana con precedenti specifici, è stata arrestata per il reato di rapina impropria dalla polizia locale di Venezia.

L'aggressione e l'arresto

I fatti risalgono alle 10.45 di ieri mattina. Quando la guardia giurata l'ha bloccata con la merce all'uscita di un supermercato di piazzale Roma, la ladra ha minacciato di spaccargli in testa una bottiglia di vetro, poi gli avrebbe sputato addosso e l'avrebbe graffiato ad un braccio. A quel punto è riuscita a scappare con la refurtiva, prima di essere fermata dagli agenti del Nucleo operativo della Municipale. Dopo averla bloccata, gli uomini in divisa hanno arrestato la donna. Questa mattina è quindi comparsa davanti al giudice per la convalida: in attesa dell'udienza fissata per maggio, l'imputata dovrà presentarsi per 3 volte alla settimana alla polizia giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Confermati temporale e grandine, nel Veneziano crolleranno le temperature

  • Incidenti sul Passante: una Ferrari incastrata sotto un camion

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Dalla pesca al furto: denunciati ragazzi veneziani

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento