"Mio padre colpito alla testa con la pistola, ha perso molto sangue. Non è vita questa"

Parlano moglie e figlia del tabaccaio di 75 anni pestato e rapinato giovedì a Marghera: "Ci sentiamo a rischio. Lui è ancora in ospedale. Chiediamo giustizia. Non si può lavorare così"