C'è l'accordo sull'approdo, si andrà dal Vega a Venezia in vaporetto

Actv realizzerà una fermata in terraferma, nel canale Brentella. Ora è corsa contro in tempo per chiudere i lavori entro l'inizio di Expo, il 3 maggio

Il collegamento si farà: il tempo è poco, ma se i permessi arriveranno velocemente Actv si dice capace di realizzare le opere necessarie entro l'apertura di Expo, ovvero il 3 maggio. Per quella data la manifestazione internazionale avrà quindi il suo vaporetto, fortemente voluto tra gli altri dall'amministratore delegato di Expo Venice, Giuseppe Mattiazzo. D'altra parte, come era stato sottolineato da più parti, l'assenza di un collegamento acqueo tra il nuovo padiglione e il centro storico avrebbe reso l'opera "monca" già in partenza. Lo riporta il Gazzettino.

L'Actv realizzerà la fermata nel canale Brentella, di fianco al Vega: l'accordo è stato preso fra Expo Venice, Vega, Actv, autorità portuale e capitaneria, ora ai tecnici spetta il compito di progettare l'impianto dell'imbarcadero in un canale trafficato soprattutto da rimorchiatori. L'azienda di trasporti ha comunque le idee molto chiare: una volta realizzata l'opera si potrebbero fermare tutti i pullman turistici ai Pili e imbarcare i visitatori lì, per farli arrivare in centro storico dal canale della Giudecca. Con l'effetto, tra l'altro, di liberare da una discreta mole di traffico il canal Grande.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque, un collegamento che dovrebbe servire ben oltre i sei mesi di durata di Expo: anche perché a conclusione dell'esposizione internazionale il nuovo padiglione, una struttura di 10 mila metri quadri coperti e 20 mila scoperti, è destinato a divenire importante punto di aggregazione ospitando convegni, manifestazioni, concerti. Una volta fatto l’imbarcadero ci sarà finalmente una via alternativa all'imbuto del ponte della Libertà, valida anche in caso di incidenti. Per non parlare della possibilità, una volta per tutte, di disintasare piazzale Roma e le direttive pedonali dirette in piazza San Marco e a Rialto. Il vaporetto in partenza dal Vega dovrebbe passare sotto il ponte di via Righi, poi da lì sbucare in Canal Salso, a punta San Giuliano e infine a Venezia.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento