Vince il sì, lavoratori comunali approvano a maggioranza il contratto integrativo

Il referendum era iniziato lunedì per i circa 2700 dipendenti dell'amministrazione. Su 1700 voti espressi, quasi 1300 sono stati favorevoli. Diccap e Cobas contrari

Ca' Farsetti

La pre-intesa siglata fra parti sociali e Comune di Venezia a fine luglio, sulla parte economica e normativa del contratto decentrato dei dipendenti, è stata approvata a maggioranza dai lavoratori comunali con il 76% di voti favorevoli, al termine della consultazione oggi, 18 settembre.

Partecipazione

Sono stati 1.712 su 2.705 (pari al 63%) i lavoratori che si sono recati ai seggi presenti in molte sedi comunali, confermando la voglia di partecipazione già emersa nelle dodici assemblee svolte nella settimana precedente. «Straordinaria vittoria della democrazia - per Daniele Giordano Cgil, Mario Ragno Uil, Sergio Berti Csa e Gianpiero Bulla Rsu -. Un risultato che è andato oltre ogni più ottimistica previsione, dato che in questa consultazione le sigle Diccap e Cobas, che non hanno sottoscritto l’accordo oggetto del voto, sono state promotrici del “no” e hanno provato a bloccare il referendum. La votazione è ancora più rilevante se si considera che Diccap e Cobas, nelle ultime elezioni Rsu, hanno ottenuto più di 660 voti raggiungendo un 28% dei consensi. Questo risultato – concludono -  ci dà ancora più forza per rivendicare un vero piano di assunzioni e un rilancio dei servizi. Ci siederemo ai tavoli con la forza delle persone che ci hanno dato fiducia per continuare la battaglia per far avanzare i diritti all’interno del Comune».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

  • Donna trovata senza vita vicino a un chiosco sugli scogli

Torna su
VeneziaToday è in caricamento