Prima della demolizione, la "dolce" scoperta: nel relitto un rifugio per cuccioli di gabbiano

L'associazione "I luoghi dell'abbandono" ha documentato gli interni della Notios Hellas, da 34 anni a Chioggia. Entro l'estate sarà demolita, per delle operazioni che dureranno sei mesi

Un incursione prima della demolizione. Come riporta la Nuova, i volontari dell'associazione "I luoghi dell'abbandono" ad una settimana dall'inizio delle opere di smaltimento della Notios Hellas, hanno voluto documentarne gli interni, immortalare gli ultimi istanti di vita dell'imbarcazione. 

Per 34 anni Chioggia ha convissuto con il relitto, conoscendolo solo esternamente, e non avendo la minima idea di come potesse essere all'interno. Una volta entrati, i volontari dell'associazione si sono ritrovati di fronte ad una struttura molto solida a dispetto degli anni e dello stato complessivo del natante, con gli interni tipici delle navi dell'epoca. La particolarità, ha spiegato Devis Vezzaro, presidente dell'associazione, è che la Notios si era trasformata nel rifugio dei cuccioli di gabbiano.

Un luogo tranquillo per i volatili, una sorta di incubatrice. L'intervento di demolizione della barca andrà avanti per circa sei mesi, almeno fino alla fine dell'estate. Si tratterà di una procedura complessa, finanziata direttamente dal Ministero dell'Ambiente, e che avrà un costo che si aggirerà sul milione di euro. La demolizione sarà eseguita tramite due pontoni, con i pezzi che saranno poi trasportati dal cantiere fino alla banchina "Schiavuta" dello scalo dei Saloni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Scorzè: camionista investito e ucciso nella notte

  • Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Scoperta a rubare vestiti, aggredisce il direttore e gli punta le forbici in faccia

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento