Corte d'Appello riconta le schede, il Consiglio regionale cambia ancora

Nuovo colpo di scena in Regione Veneto, cambiano 5 consiglieri. A Venezia entra Alberto Semenzato (Lega Nord) ed esce Otello Bergamo (Forza Italia)

Altro colpo di scena a Palazzo Ferro-Fini: appena quattro giorni fa il riconteggio delle preferenze alle elezioni aveva cambiato le carte in tavole, facendo uscire dal Consiglio regionale una parte degli eletti a favore di altri. Poi il ricorso, e ora la Corte d'Appello riunita venerdì ha deciso di bloccare la proclamazione dei consiglieri regionali eletti prevista per lunedì con il primo Consiglio regionale.

Con un atto di autotutela della Corte d'Appello di Venezia, protocollato nel pomeriggio presso la Segreteria generale del Consiglio Regionale, è stato disposto l'annullamento del verbale del 13 giugno scorso ("Verbale delle operazioni dell'Ufficio Centrale regionale"), limitatamente alle parti riferite a "conteggi e proclamazione degli eletti".

La lista degli eletti comunicata venerdì dalla Corte d'Appello vede così cinque modifiche nella composizione del Consiglio regionale con l'ingresso di: Massimiliano Barison (eletto a Padova, Forza Italia, 5.547 voti), al posto di Giuseppe Pan (Lega Nord); Antonio Guadagnini (Vicenza, Indipendenza Noi Veneto, 1052 voti) al posto di Marco Dalla Gassa (M5Stelle); Alberto Semenzato (Venezia, Lega Nord, 1535 voti), al posto di Otello Bergamo (Forza Italia); Franco Gidoni (Belluno, Lega Nord, 891 preferenze) al posto di Franco Roccon (Indipendenza Noi Veneto); Patrizia Bartelle in Grillo (Rovigo, Movimento 5 Stelle, 538 voti) al posto di Stefano Falconi (Lega Nord).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La composizione delle varie coalizioni e delle rappresentanze politiche in seno al Consiglio rimane invariata. In conseguenza dell'atto della Corte d'Appello, la Segreteria Generale ha disposto, in accordo con il Presidente provvisorio, Fabiano Barbisan, la revoca della convocazione del Consiglio Regionale previsto per il 22 e 23 giugno. La riconvocazione della prima seduta e' prevedibile nelle giornate del 29 e 30 giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Schianto tra due auto, morta un'anziana donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento