Dopo la fine dell'emergenza per l'alta marea, continua l'abbandono di rifiuti a Venezia

Veritas ha comunicato che riprenderà l'attività degli ispettori. Sanzioneranno chi scarica abusivamente i rifiuti in calle

L'emergenza legata alla raccolta dei materiali danneggiati dall’alta marea del 12 novembre e dei giorni successivi si è praticamente conclusa a Pellestrina e si sta concludendo a Venezia. Nonostante ciò, alcuni cittadini stanno approfittando della situazione che si è creata per abbandonare rifiuti di ogni tipo, anche ingombranti e che nulla hanno a che fare con l’emergenza appena superata, in città. Lo denuncia Veritas, che ha comunicato come ricominceranno, in tal senso, i controlli degli ispettori ambientali.

Gli abbandoni

Nell’area dell’ospedale Giustinian, spiegano da Veritas, negli ultimi giorni sono state utilizzate 7 barche per rimuovere dei rifiuti che solo in parte erano dovuti ai danni causati dall’alta marea. Questo abbandoni impropri verranno sanzionati dagli ispettori di Veritas che stanno già ispezionando vaste aree di Venezia e isole.

I rifuiti raccolti

Dopo l’emergenza, a Pellestrina sono stati raccolti in totale 2.750 metri cubi di elettrodomestici, mobili e altri materiali danneggiati dall’acqua: 840 frigoriferi (per un totale di 350 metri cubi), 900 elettrodomestici, soprattutto lavatrici e lavastoviglie (250 metri cubi), 1100 metri cubi di mobili e ingombranti vari e 400 di rifiuto misto. La media è di circa 185 metri cubi al giorno, a fronte di una produzione media di ingombranti di circa 3 metri cubi al giorno. A Venezia, finora, sono stati invece raccolti 3500 metri cubi di rifiuti abbandonati.

L'appello di Veritas

Veritas invita i cittadini a non abbandonare in strada rifiuti o altri materiali, ma a utilizzare il servizio di raccolta su appuntamento, chiamando il numero verde 800.811333 (da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 12.30) oppure inviando una mail a voluminosi.venezia@gruppoveritas.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

  • Recuperato senza vita l'anziano di San Donà

  • Infermiere preso a calci e pugni da un paziente: si dovrà operare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento