Rifiuti ordinari nei cassonetti per ramaglie, gli ispettori cercano i trasgressori

Segnalato un diffuso utilizzo improprio dei nuovi contenitori collocati nel territorio di Chioggia

Veritas denuncia, nel territorio di Chioggia, la presenza di rifiuti di ogni genere nei 48 cassonetti dedicati alla raccolta di frazione verde e ramaglie. «A meno di un mese dall’avvio del nuovo servizio - comunica l'azienda - i nuovi contenitori grigi sono ancora pieni di rifiuti di ogni tipo conferiti da cittadini ma anche da utenze commerciali. Questo provoca rallentamenti nel servizio, perché obbliga gli operatori a eliminare a mano tutto quello che non dovrebbe esserci, e un ovvio aumento dei costi. Inoltre questi comportamenti maleducati rappresentano un segno di scarsa attenzione e rispetto per l’ambiente».

Multe ai trasgressori

Per questo gli ispettori ambientali di Veritas stanno verificando il contenuto dei cassonetti con l'obiettivo di multare gli autori degli abbandoni illeciti.
È bene ricordare che questi contenitori non sono cassonetti e devono contenere esclusivamente sfalci, potature di piante e alberi, ramaglie e frazione verde, che devono essere conferiti sfusi (quindi senza sacchi), ma i rami non devono superare il metro di lunghezza e 5 centimetri di diametro. Nelle aree dove sono stati collocati i 48 nuovi contenitori non viene più effettuato il servizio gratuito a domicilio e su appuntamento di ritiro di questa tipologia di rifiuti, che invece rimarrà attivo per rami o tronchi di dimensioni superiori al metro di lunghezza e a 5 centimetri di diametro. Per prenotare, numero verde 800.811.333, da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 17 (festivi esclusi).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Un uomo trovato morto in casa per overdose

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento