Riordino province, Zaccariotto: "Sono indignata, hanno schiaffeggiato i territori"

In merito al decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri che sembrerebbe decidere l'azzeramento delle giunte la presidente della Provincia di Venezia si ribella

 

Circa il decreto legge approvato oggi dal Consiglio dei Ministri sulla riforma delle Province, che disegna la nuova mappa del territorio veneto e sembrerebbe decidere l’azzeramento delle giunte provinciali già a partire dal gennaio 2014, la presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto  non ci sta.
 
«Non ha senso applaudire il Consiglio dei Ministri perché ha deciso di salvare la provincia di Belluno, di cui riconosce la specificità montana, quando nello stesso momento manda in malora il resto - commenta la Presidente Zaccariotto - Ciò che fa specie oggi, e va denunciato con forza, è l’assoluta indifferenza verso i territori, che sono “i grandi inascoltati” di tutta questa partita, giocata in tempi troppo rapidi, senza condivisione, senza concertazione, con decisioni gravissime e comunicate via twitter. Ma come può un governo richiedere ai Comuni di lavorare alacremente in soli trenta giorni, coinvolgendo i cittadini attraverso dei referendum in forza della legge 133, e con i Consigli comunali che hanno prodotto atti e delibere formali in tempi rapidissimi sull’ipotesi di riordino dei territori, per poi dimostrare con questo decreto la volontà di buttare tutto nel cestino. Uso questo termine, buttare nel cestino, e non “archiviare” perché questo è, purtroppo, quanto accaduto questa mattina.  Ma non poteva il Consiglio dei Ministri aspettare almeno il pronunciamento del 6 novembre - anche solo nel rispetto della Corte costituzionale? Ma per questo governo di tecnici neppure la Costituzione conta più nulla? Anzi, la decisione di oggi rischia di influenzare negativamente il parere della Corte Costituzionale in merito al ricorso presentato dalle Regioni".
 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento