Rischia di affogare: salvato da un poliziotto, non c'erano bagnini

La vicenda è accaduta a Sottomarina. Il regolamento comunale prevede che il servizio di salvataggio sia attivo solo nei festivi e prefestivi fino al 15 giugno

Alessio stava annegando dopo aver urlato invano aggrappato ad una boa, ma fortunatamente due uomini hanno udito le sue grida e sono riusciti a salvarlo. Due uomini, non due bagnini perchè per loro il regolamento comunale per la stagione estiva 2015 prevede che il servizio di salvataggio sia attivo solo nei festivi e prefestivi fino al 15 giugno, per tutti gli altri giorni si alza la bandiera rossa e chi entra in acqua lo fa a suo rischio e pericolo.

A riportarlo è Il Gazzettino. I due uomini che non hanno esitato a gettarsi in acqua a Sottomarina per salvare il 25 enne sono D.B., un poliziotto in servizio a Chioggia, mentre l'altro F.D. è un amico con il brevetto da bagnino.

Il salvataggio di Alessio sarebbe avvenuto verso le 13:30 di martedì quando i due stavano nuotando ed avrebbero notato il ragazzo in estrema difficoltà. Il poliziotto si sarebbe diretto subito verso Alessio, sorreggendolo per non farlo annegare, mentre l'amico si sarebbe immediatamente diretto verso la riva per recuperare un pattino da bagnino.

Fortunatamente la storia è andata a buon fine, di certo ora il consiglio comunale si farà qualche domanda in più su quel regolamento che prevede il servizio di salvataggio attivo solo nei festivi e prefestivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Scorzè: camionista investito e ucciso nella notte

  • Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Scoperta a rubare vestiti, aggredisce il direttore e gli punta le forbici in faccia

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento