"Baruffe in calle" a Chioggia, se le danno di santa ragione: intervengono i parenti

Due parenti si sono incrociati in calle Gradara mercoledì pomeriggio ed è finita a botte. Coinvolti altri famigliari che hanno tentato di separare i contendenti, finiti in ospedale

Il motivo per cui si sono azzuffati lo sanno solo loro. Nel solco della tradizione, verso le 17 di mercoledì due residenti hanno rinverdito le "baruffe chiozzotte" in calle. A un certo punto si incrociano in calle Gradara, in pieno centro storico, e dalle parole passano velocemente ai fatti. Si tratta di due parenti che evidentemente non si stanno troppo simpatici, visto che a un certo punto iniziano a prendersi a calci e pugni attirando l'attenzione di diversi passanti e residenti.

Compresi alcuni famigliari, che intervengono per cercare di dividere i due contendenti. Sono cinque o sei i parenti che vengono "assorbiti" dalla zuffa, compreso un anziano che ha capito che era il caso di metterci una pezza. Sul posto sono intervenute le volanti del commissariato locale, con l'appoggio anche dei carabinieri. Alla fine sono dovute arrivare anche le ambulanze del 118, che hanno trasportato all'ospedale i due contendenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I soccorritori hanno fatto estrema attenzione a far sì che entrambi non tornassero a essere a distanza ravvicinata. Entrambi i feriti sono stati curati e subito dopo dimessi con una prognosi di circa 10 giorni. Spetterà a loro dunque decidere se presentare denuncia per quanto accaduto o meno. Si tratta di episodi contestabili a querela di parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento