homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Un abbraccio e la collana sparisce La ladra illusionista torna all'opera

Diversi i casi simili nel Veneto orientale negli ultimi mesi, tutti ad opera di una donna dalle mani "magiche". L'ultimo lunedì a Fossalta di Portogruaro

Al ladro sono bastati appena pochi istanti, il tempo di un forte abbraccio, e come per magia ecco che sparisce una collana. Non si tratta di un trucco di prestigio, anche se poco ci manca, ma di una nuova denuncia scattata nel Portogruarese dove lunedì pomeriggio è stato commesso un altro furto ai danni di un'anziana, subito denunciato ai carabinieri.

COME PER MAGIA – La vittima, una 67enne del posto, intorno alle 16 era uscita in strada a Fossalta di Portogruaro, dove abita, ed era stata avvicinata da una sconosciuta. La donna misteriosa è corsa incontro all'anziana, l'ha abbracciata con vigore e poi si è allontanata, salendo su un'automobile che si è immediatamente dileguata nel nulla. La vittima non ha avuto neppure il tempo di pensare a chi potesse essere l'affettuosa sconosciuta che si è subito resa conto che le mancava qualcosa: dal suo collo era infatti sparita una collana d'oro, evidentemente finita nelle abili mani della scippatrice.

IL PRECEDENTE – Non si tratta del primo caso simile in zona: un caso simile era stato denunciato il 5 settembre sempre a Portogruaro, dove una donna 62enne aveva raccontato alle forze dell'ordine di essere stata derubata alla stessa maniera. La ladra era sempre una donna, il modus operandi identico: un forte abbraccio, poi la fuga in auto ed ecco che al collo della vittima mancano i gioielli. In quel caso però la ladra era addirittura riuscita a sostituire la collana con una copia fasulla. Sempre nello stesso periodo, nella prima settimana di settembre, alcuni casi analoghi si sono registrati anche a Ceggia e San Donà di Piave. Spesso il pretesto è quello di chiedere informazioni stradali, peccato che i ringraziamenti che seguono alle indicazioni non siano poi così disinteressati.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Operazione "Redentore sicuro": la "regia" delle forze dell'ordine sarà galleggiante

    • Cronaca

      Vede il ladro che gli ruba la bicicletta, lo "pedina" e riesce a bloccarlo a Jesolo

    • Mestre

      La storia di Manola ha fatto breccia sul web, tutti in trincea: "Noi vedovi ci faremo sentire"

    • Cronaca

      "Ho visto gente girare con una spranga in mano e feriti a terra con la testa rotta"

    I più letti della settimana

    • Caorle, una ragazza si toglie la vita a 23 anni. Sventato un secondo tentato suicidio

    • Picchiano i ragazzini, poi i carabinieri a Dolo: due scalmanati in manette, quattro feriti

    • "Io, giovane vedova, non ho il diritto di avere i miei due figli piccoli a carico. Che assurdità"

    • Jesolo, ubriaco e neopatentato alla guida: 20enne finisce nel Sile con l'auto

    • Non ce l'ha fatta il venditore di rose investito, è spirato in ospedale: "Non sia morto invano"

    • "Sono fortunato a essere ancora vivo: fiamme violente, fumo irrespirabile"

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento