Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arrivo di 15 salme da Bergamo al cimitero di Spinea | video

Ora si procederà alla cremazione, quindi alla consegna delle ceneri ai familiari

 

Il cimitero di Spinea ha accolto oggi 15 bare provenienti dall’ospedale di Bergamo, arrivate verso le 13 a bordo di tre mezzi dell’Esercito Italiano. A rendere onore alle vittime era presente il sindaco di Spinea Martina Vesnaver. Il personale dei servizi cimiteriali del Gruppo Veritas si occuperà ora della cremazione delle salme, le cui ceneri verranno poi consegnate ai familiari.

Nei giorni scorsi nel cimitero di Spinea erano giunte già altre salme da Milano e Cremona: le due linee di cremazione del comune veneziano stanno lavorando a pieno ritmo proprio per essere di supporto alle città del Nord Italia che hanno difficoltà nel gestire il servizio a causa del gran numero di morti. «È un piccolo gesto di solidarietà - commenta il sindaco della Città metropolitana, Luigi Brugnaro -. Assieme al direttore di Veritas, Andrea Razzini, siamo riusciti ad accogliere e soddisfare le richieste dei carabinieri di Bergamo che ci avevano contattato la settimana scorsa per eventuali cremazioni nei nostri impianti». Sia il Comune di Venezia che quello di Spinea, assieme a molti altri, aderiranno alla giornata di lutto indetta dall’Anci per domani, 31 marzo, osservando un minuto di silenzio alle ore 12 e portando le bandiere a mezz’asta.

Il Comune di Spinea ha scritto: «È con grande rispetto e discrezione che oggi sindaco, polizia dell'Unione e carabinieri hanno scortato e accolto, dando loro l'estremo saluto, le salme provenienti dalla Lombardia. La città di Spinea è partecipe alle necessità e al dolore che sta attraversando il nostro Paese da settimane. Li accompagni il nostro pensiero, soprattutto chi non ha potuto avere nemmeno un estremo saluto».

Video della Città metropolitana di Venezia

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento