Porto di Venezia: respinto il ricorso di Save, la gara per la cessione va avanti

Il tribunale amministrativo regionale ha stabilito che l'importo per la base d'asta è adeguato. La gara prosegue secondo i piani, apertura delle buste entro il 30 marzo

Ricorso respinto, la gara va avanti: il Tar del Veneto ha pubblicato giovedì l’ordinanza che boccia il ricorso presentato dalle società Finpax, Save e Cooperativa Portabagagli, soci di minoranza di Venezia Terminal Passeggeri (Vtp). Le società chiedevano la sospensione della gara per la cessione della partecipazione in Vtp detenuta dal porto tramite Apv Investimenti, contestando l'importo stabilito per la base d'asta.

Il giudice ha negato la sussistenza dei presupposti necessari, decretando che la cifra è stata determinata da una adeguata attività istruttoria e che risulta in linea con il valore di mercato; inoltre che gli interessi dei soci trovano già adeguata garanzia nell’eventuale esercizio del diritto di prelazione previsto nel bando di gara. La gara prosegue quindi secondo il programma stabilito, che prevede l’apertura delle buste per la successiva aggiudicazione entro il 30 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Recuperato senza vita l'anziano di San Donà

Torna su
VeneziaToday è in caricamento