Servizio antincendio al Marco Polo, accordo di collaborazione tra Save e vigili del fuoco

Il protocollo è stato firmato secondo le direttive del nuovo regolamento europeo. Si tratta del secondo in assoluto, dopo quello siglato tra Aeroporti di Roma e vigili del fuoco

Accordo di collaborazione per la gestione del servizio antincendio al Marco Polo. È quello stipulato tra Save, società di gestione dell'aeroporto di Venezia, e il comando provinciale dei vigili del fuoco, secondo le direttive del nuovo regolamento europeo. Si tratta del secondo in assoluto in Italia di questo genere, dopo quello siglato tra Aeroporti di Roma e i vigili del fuoco della Capitale.

"Migliorare la collaborazione"

"Save e il comando provinciale dei vigili del fuoco - si legge in nota - hanno recepito il regolamento della Commissione Europea sulla sicurezza negli aeroporti, al fine di migliorare il già elevato livello di attività in essere. L’accordo sottoscritto nei giorni scorsi tra le due organizzazioni, che fa seguito alla recente convenzione finalizzata alla costruzione dei due nuovi edifici destinati presidio antincendio ed al reparto volo dei vigili del fuoco, ha l’obiettivo di migliorare e di incentivare la collaborazione e lo scambio di informazioni atte ad implementare le procedure già esistenti, sempre con il fine ultimo di garantire la massima sicurezza all’utenza dell’aeroporto".

"Migliorare i piani di intervento"

L’accordo prevede un’attiva collaborazione nel miglioramento della formulazione dei diversi piani di intervento aeroportuali, tra cui la formazione del personale, le esercitazioni di soccorso, le procedure da applicare alla luce di diversi e specifici aspetti dell’attività esercitate nello scalo veneziano.

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • 5 consigli per favorire il benessere intestinale

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • Incidente fra mezzi pesanti sulla A4 a San Stino, un morto

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento