Sciopero dei trasporti: code verso Venezia, attese in aeroporto, caos a piazzale Roma

Iniziativa di 24 ore. Treni e bus cancellati, code sul ponte della Libertà. Disagi al Marco Polo, piazzale Actv deserto. Numeri contrastanti: per Sgb adesioni al 100%, per Actv 55%

Venerdì nero dei trasporti pubblici: una giornata difficile per chi è solito spostarsi tra una città e l'altra in treno o con gli autobus, ma anche per chi atterra o parte dall'aeroporto di Venezia. Lo sciopero di 24 ore di autobus, vaporetti e treni, infatti, è iniziato alle 21 di giovedì, ma è proprio nella giornata che "introduce" il weekend che ha arrecato i danni maggiori ai pendolari. Soprattutto in mattinata. Nel mirino del sindacato Sgb il possibile taglio al trasporto pubblico locale veneto di circa 8,5 milioni di euro per il 2017, ma non solo: lo sciopero infatti respiro nazionale.

ADESIONE. A fine giornata è guerra di numeri tra il sindacato e i dati ufficiali di Actv: per l'azienda l'adesione è stata del 55% nella navigazione e del 74% nel settore automobilistico, con vaporetti della linea 2 partiti ogni 20 minuti, linea 3 ogni 30 fino alle 11.20 e Giracittà ogni 20 minuti; su terraferma, oltre alle fasce orarie garantite, anche alcune corse di collegamento Venezia-Mestre. Differenti i numeri riportati da Gianpiero Antonini di Sgb, che parla di adesione totale (tranne il personale precettato) nel settore navigazione e al 95% nell'automobilistico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TRENI E BUS. I disagi per chi viaggia in treno sono stati limitati, almeno in mattinata: poche le cancellazioni indicate sugli schermi della stazione di Mestre. Difficoltà si sono registrate invece sul ponte della Libertà a causa del gran numero di veicoli in transito, probabilmente perché gli utenti hanno preferito spostarsi con i propri mezzi privati per il timore di restare a terra. La coda verso Venezia, segnalata fin dalla prima mattina, iniziava dallo svincolo per il Tronchetto, dove le auto avanzavano a rilento in attesa di riuscire a entrare a piazzale Roma. Le difficoltà sono aumentate a causa di un'auto in avaria nel pomeriggio davanti alla questura (direzione Mestre), con fumo fuoriuscito dal motore e intervento degli agenti con l'estintore e dei vigili del fuoco; avaria anche per un bus negli stessi minuti. Sempre piazzale Roma nel primo pomeriggio si presentava completamente vuoto nell'area dedicata agli autobus, con gli utenti disorientati in attesa di qualche mezzo o alla ricerca di sistemi alternativi per dirigersi verso la terraferma.

AEREI. Problemi consistenti in mattinata pure all'aeroporto Marco Polo, dove ad incrociare le braccia sono stati gli addetti delle operazioni a terra. I viaggiatori in arrivo hanno dovuto attendere a lungo per ricevere i propri bagagli. Ritardi sia nelle partenze che negli arrivi. "Sto ancora aspettando mia figlia, che è atterrata alle 11.30", ha raccontato una donna verso le 14. Ore di completo stallo, per alcuni. La situazione nello scalo di Tessera è via via migliorata nel pomeriggio.

Come al solito sono garantiti i servizi minimi. L'Actv, sul territorio della Città Metropolitana, garantisce i mezzi nelle fascia mattutina dalle 6 alle 8.59 e in quella pomeridiana dalle 16.30 alle 19.29, nonché i consueti collegamenti con le isole nel settore navigazione. La funicolare terrestre People Mover è regolarmente operativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante le 24 ore di sciopero, Trenitalia assicura i consueti servizi minimi di trasporto negli orari di punta, dalle 6 alle 9 della mattina e dalle 18 alle 21 la sera. I convogli che si trovano in viaggio a sciopero iniziato arriveranno comunque alla destinazione finale se è raggiungibile entro un'ora dall'inizio dell'agitazione sindacale: trascorso tale periodo, i treni possono fermarsi in stazioni precedenti la destinazione finale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento