Saltano corse prima dello sciopero, parapiglia al terminal del Lido

Una testimone: "Niente vaporetto alle 23.26 e 23.46. Un uomo ha litigato con due marinai Actv, è stato fatto scendere dal Notturno dalla polizia"

Parapiglia giovedì sera al terminal del Lido di piazzale Santa Maria Elisabetta a ridosso dell'inizio dello sciopero di 24 ore (poi caratterizzato da un'altissima adesione) indetto dal sindacato di base Usb. La scintilla che avrebbe scatenato la discussione, secondo quanto ci racconta una lettrice, la cancellazione delle corse delle 23.26 e delle 23.46 verso il centro storico. Stando al volantino distribuito da Actv in vista dell'agitazione nazionale le due corse non sarebbero dovute saltare all'ultimo. O almeno coloro che attendevano di tornare a casa non erano stati avvertiti preventivamente.

Di conseguenza quest'ultimi sono rimasti "prigionieri" al terminal con la paura che dalla mezzanotte in poi non passasse alcun vaporetto (poi approderà il Notturno delle 0.06). Un cittadino, sempre secondo la testimone, si sarebbe quindi precipitato sulla linea 2, la cui fine corsa è prevista alle 23.50 chiedendo "energicamente" ai marinai di proseguire almeno fino a Sant'Elena:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dopo qualche minuto in cui reciprocamente sono partite minacce di chiamare la polizia è arrivato il notturno", racconta la donna. Ma la vicenda non si è chiusa qui. "Prima di partire sono saliti alcuni agenti (di cui uno in borghese con un manganello in mano) - spiega la lettrice - e, accompagnati dai marinai della linea 2, hanno identificato il signore che aveva protestato, lo hanno condotto fuori dal vaporetto e lo hanno schedato. A supporto del signore - continua - sono smontati anche due ragazzi che sono stati lasciati a terra senza alcuno scrupolo". I tre, quindi, sarebbero rimasti loro malgrado ancora al Lido, costretti ad aspettare la corsa successiva garantita, approdata mezz'ora più tardi. "Non è tollerabile che sfori dagli orari stabiliti dello sciopero", commenta la donna.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento