Scoperte oltre quattro tonnellate di pesce pescato irregolarmente

La guardia di finanza di Chioggia ha sottoposto a controllo due natanti nel bacino marittimo di Chioggia, nella barena adiacente a Ca’ Roman

Oltre quattro tonnellate di prodotti ittici pescati irregolarmente. La guardia di finanza di Chioggia ancora una volta ha scoperto un'ingente quantità di pesce che sarebbe finito in commercio mettendo a rischio la salute degli acquirenti. 

La scorsa notte infatti, nel corso di una crociera operativa, una unità navale della guardia di finanza ha sottoposto a controllo due natanti all’interno del bacino marittimo di Chioggia, nella barena adiacente a Ca’ Roman. Nel corso dei controlli i finanzieri hanno rinvenuto un quantitativo pari a 4.500 kg di vongole veraci prive della necessaria certificazione sanitaria. Il pescato è stato quindi sottoposto a sequestro ed è stato successivamente rigettato nelle acque profonde dei canali lagunari dopo essere stato esaminato dal personale del servizio veterinario dell’asl 14 di Chioggia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Diverse sanzioni amministrative sono state elevate per un ammontare di oltre 4mila euro. I finanzieri inoltre hanno anche proceduto oltre al sequestro dei mezzi e degli attrezzi oltre alla segnalazione agli uffici della direzione provinciale del lavoro di 4 persone la cui posizione lavorativa è poi risultata irregolare. L' operazione condotta dai militari del corpo ha quindi consentito di interrompere un’attività illecita potenzialmente pericolosa per la salute dei consumatori, oltre a far emergere situazioni di lavoro irregolare, che avrebbero fruttato indebiti guadagni ai responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento