Scoperte oltre quattro tonnellate di pesce pescato irregolarmente

La guardia di finanza di Chioggia ha sottoposto a controllo due natanti nel bacino marittimo di Chioggia, nella barena adiacente a Ca’ Roman

Oltre quattro tonnellate di prodotti ittici pescati irregolarmente. La guardia di finanza di Chioggia ancora una volta ha scoperto un'ingente quantità di pesce che sarebbe finito in commercio mettendo a rischio la salute degli acquirenti. 

La scorsa notte infatti, nel corso di una crociera operativa, una unità navale della guardia di finanza ha sottoposto a controllo due natanti all’interno del bacino marittimo di Chioggia, nella barena adiacente a Ca’ Roman. Nel corso dei controlli i finanzieri hanno rinvenuto un quantitativo pari a 4.500 kg di vongole veraci prive della necessaria certificazione sanitaria. Il pescato è stato quindi sottoposto a sequestro ed è stato successivamente rigettato nelle acque profonde dei canali lagunari dopo essere stato esaminato dal personale del servizio veterinario dell’asl 14 di Chioggia.

Diverse sanzioni amministrative sono state elevate per un ammontare di oltre 4mila euro. I finanzieri inoltre hanno anche proceduto oltre al sequestro dei mezzi e degli attrezzi oltre alla segnalazione agli uffici della direzione provinciale del lavoro di 4 persone la cui posizione lavorativa è poi risultata irregolare. L' operazione condotta dai militari del corpo ha quindi consentito di interrompere un’attività illecita potenzialmente pericolosa per la salute dei consumatori, oltre a far emergere situazioni di lavoro irregolare, che avrebbero fruttato indebiti guadagni ai responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento