"No alla chiusura dell'asilo a Sacca Fisola", giovedì protesta delle mamme a Ca' Farsetti

Interpellanza di Monica Sambo, consigliera del Comune di Venezia: "L'eventuale interruzione del servizio è ingiustificata, il numero minimo sarà certamente raggiunto"

Rischio chiusura della scuola materna a Sacca Fisola, genitori e opposizione insorgono per quello che è considerato un "grave errore" e annunciano battaglia. I problemi derivano dalla mancanza del numero minimo di iscritti per il prossimo anno scolastico, ma secondo la consigliera del Pd Monica Sambo la questione sarebbe facilmente aggirabile. "La chiusura della scuola dell'infanzia a Sacca Fisola, se confermata - scrive - dimostrerebbe che l'amministrazione sta mettendo in atto uno smantellamento del servizio e non pone attenzione alle realtà più delicate e particolari".

La struttura è attualmente frequentata da 24 bambini, ma - secondo un comunicato diffuso da Sambo - l'anno prossimo 12 di questi passeranno alle elementari e dunque ne rimarrebbero 12 più altri due nuovi iscritti, per un totale di 14. "Ciò di cui l'amministrazione non tiene conto - spiega - è che nell'isola vi sarebbero altre famiglie interessate, che, intimorite dalla possibilità di una chiusura, hanno preferito scegliere un'altra scuola. Dai racconti delle mamme emergerebbe che sarebbero stati gli uffici a consigliare alla famiglia di iscrivere il bimbo in un'altra scuola. Inoltre vi sarebbe anche un bambino che entrerebbe al compimento dei 3 anni di età a febbraio 2018".

Non solo: "Quell'asilo - continua Sambo - accoglie da anni anche i bimbi ospiti nelle casa famiglia e nel carcere femminile. Pare che anche nel passato vi fossero dei periodi in cui non era raggiunto il numero minimo previsto dal regolamento, ma data la peculiarità del territorio e del contesto, anche sociale, era sempre stata garantita l'apertura". Per la consigliera "non è giustificabile la chiusura della scuola per solo un bambino in meno rispetto al numero minimo, considerando anche che probabilmente il numero verrebbe certamente raggiunto e superato durante l'anno". Sul tema è stata depositata un'interpellanza che chiede di salvare la struttura, a cui è stato dato proprio il nome XXV aprile. La protesta assumerà anche forme più "concrete" con un presidio delle mamme giovedì 27 aprile alle 9.30: appuntamento davanti a Ca' Farsetti, sede del Comune di Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Volo dell’Angelo 2020, Venezia è pronta

Torna su
VeneziaToday è in caricamento