Stretta sull'abusivismo, carabinieri di Venezia sequestrano articoli per 850mila euro

Operazioni di controllo nel corso di dicembre del Nucleo natanti. Denunciate anche 9 persone per allaccio abusivo alla rete idrica comunale

Stretta del Nucleo natanti dei carabinieri di Venezia sull'abusivismo. Nel corso del mese di dicembre, e nella fattispecie nel periodo a ridosso delle festività di Natale e nella prima settimana del nuovo anno, i militari sono stati impegnati in un'azione di contrasto che ha portati a controlli a macchia di leopardo in attività di diversi settori. Dal commercio al dettaglio e all'ingrosso di prodotti artigianali al trasporto di persone e cose, fino alla pesca professionale.

Sequestrati 250mila articoli

Le operazioni hanno portato al sequestro di 250mila articoli tra bigiotteria, abbigliamento, giocattoli e prodotti per la casa venduti per lo più in negozi gestiti da cittadini extracomunitari. Il valore della merce si aggira attorno agli 850mila euro. Ai titolari degli esercizi commerciali sono state comminate sanzioni per 10mila euro.

Allacci abusivi

Nell'ambito della pesca abusiva, invece, i carabinieri hanno sequestrato un totale di 1200 chili di molluschi, per un valore di 9600 euro, sanzionando i pescatori "furbetti" per 6mila euro e requisendone anche l'imbarcazione. Sono state inoltre denunciate 9 persone per furto aggravato e violazione dei sigilli: a seguito di controlli effettuati in collaborazione con gli ispettori di Veritas, infatti, è emerso come prelevassero acqua per uso domestico dalla rete idrica comunale tramite allacci abusivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

  • C'è un nuovo ristorante con due stelle Michelin a Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento