Continua la lotta agli abusivi sul litorale, sequestrata merce per 20mila euro a Bibione

L'operazione "Legalità 2017" è scattata alle prime luci dell'alba di giovedì, attorno alle 7, quando cominciano ad arrivare sul litorale le automobili dei venditori abusivi

In trincea contro la merce contraffatta e i suoi venditori. Sono iniziati all’alba di giovedì mattina i controlli per la seconda maxi-operazione antiabusivismo a Bibione, denominata "Legalità 2017", condotta dalla polizia locale. Tre pattuglie in borghese, secondo le disposizioni del comandante Andrea Gallo, già a partire dalle 6 del mattino si sono dislocate su varie strade della località balneare, in attesa dell’arrivo delle automobili dei venditori.

Attorno a mezzogiorno, il magazzino del Comando era già pieno di merce confiscata: in totale sono stati sequestrati 501 prodotti tra asciugamani, borse, portafogli e libri, per un valore commerciale complessivo di circa 20mila euro. "Ieri (giovedì, ndr) nelle prime ore del mattino - spiega il comandante Andrea Gallo - è scattata una maxi-operazione in tutta la località balneare con controlli sulla strade di accesso a Bibione. La scelta di iniziare all’alba è dovuta al fatto che, dai controlli con la video-sorveglianza delle targhe dei mezzi utilizzati dai venditori, abbiamo riscontrato che l’arrivo delle auto si concentra in particolare dalle 6 alle 7 e l’effetto sorpresa ha premiato l’operazione con centinaia di sequestri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alle auto private usate dai venditori, sono stati effettuati controlli sugli autobus di linea, con due sequestri penali per borse contraffatte. "L’operazione si è concentrata vista l’ora sulle vie che portano al mare - evidenzia il dirigente -  con mirati controlli stradali per la verifica del trasporto di merce su strada ed il rispetto del regolamento comunale che vieta la detenzione senza giustificato motivo di merce destinata alla vendita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

Torna su
VeneziaToday è in caricamento