Made in Italy, ma erano prodotte in Romania: sequestrate 42mila maschere veneziane

Blitz della guardia di finanza nei negozi del centro storico. Le maschere riportavano la bandiera italiana

La guardia di finanza ha sequestrato 42mila maschere tipiche del carnevale di Venezia, per un valore commerciale di diverse decine di migliaia di euro, non in regola con la disciplina sul made in Italy. Gli articoli erano esposti in alcuni negozi del centro storico ed erano corredati da etichette riportanti il tricolore della bandiera italiana e una sorta di certificato di garanzia che attestava la loro realizzazione a mano nella città lagunare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In realtà, è stato verificato che le maschere erano state prodotte in Romania, come peraltro indicato nelle stesse etichette; questa indicazione, tuttavia, era stata resa poco visibile, perché era riportata in caratteri molto più ridotti rispetto al resto delle informazioni presenti nelle etichette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento