"Qui sarei un precario", diventa il primario più giovane d'Inghilterra

Simone Speggiorin, 36enne di Olmo di Martellago, sarà protagonista di uno speciale della BBC. Dopo la laurea ha cercato fortuna all'estero

Simone Speggiorin, chirurgo più giovane d'Inghilterra

"Uno su mille ce la fa", diceva Gianni Morandi. Lui ce l'ha fatta, al pari di tanti altri giovani italiani che fanno armi e bagagli, convinti delle proprie capacità, e si mettono in mostra all'estero. Fino a diventare argomento principale di uno speciale radiofonico sulla BBC (in onda domenica) e di un documentario di un'ora dell'emittente televisiva inglese. Un luminare? No, qui in Italia Simone Speggiorin, 36 anni, avrebbe avuto un futuro da precario della sanità.

Come riporta il Gazzettino, ora invece è il più giovane cardiochirurgo "strutturato" (un ruolo equivalente al nostro primario) d'Inghilterra. La sua formazione è partita da qui. Lui, originario di Olmo di Martellago, si è formato tra Mestre e Padova. Poi, dopo la laurea in Medicina nel 2003, la decisione di spiccare il volo, prima in Inghilterra poi in India "per non ristagnare come precario in un sistema molto ma molto indietro", sottolinea al quotidiano.

Un insegnamento dalla sua storia? Sapere riconoscere quando l'opportunità arriva e coglierla al volo. Prima l'invito di un professore d'Oltremanica al Great Ormond Street Hospital di Londra, uno degli ospedali pediatrici più importanti d'Europa, poi, dopo tre anni di specializzazione in chirurgia tracheale e cardiochirurgia pediatrica, la decisione di seguire il proprio sogno: salvare i bambini. Lavorare con loro e per loro. Per un anno Simone Speggiorin ha quindi operato a Bangalore, in India. Dove la mole di lavoro è tanta, ma anche la possibilità di entrare a contatto con culture diverse e di mettersi alla prova. Il legame con l'India rimane, tanto che poi a Leicester (dove ora il 36enne lavora al Glenfield Hospital come cardiochirurgo pediatrico) è nata un'associazione di dottori che ogni anno va in India ad operare bambini.

Proprio su questa attività solidale del primario italiano verterà la speciale della BBC. Non solo voglia di realizzarsi, ma anche voglia di fare del bene. In un sistema, come sottolina lo stesso Speggiorin, "organizzato in maniera maniacale e più meritocratico". L'Italia esce con le ossa rotte da questa storia: "Tre anni fa feci domanda per un concorso in Italia - racconta il 36enne - mi hanno risposto la settimana scorsa. Assurdo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • Avatar anonimo di Alberto
    Alberto

    Io ho fatto come lui, e premetto: sono un infermiere che si è trasferito a Londra nel 2007. Da allora ad oggi, sono diventato il coordinatore del personale infermieristico del mio servizio e dopo vari corsi universitari sono stato promosso a "Clinical Nurse Specialist" (Specialista Clinico Infermiere); effettuo settimanalmente chirurgia dermatologica (biopsie, rimozione di nei e tumori della pelle) e faccio training ai medici specializzandi. Tanto per aggiungere qualche anno di luce in più dall'Italia: il mio lavoro è completamente indipendente, ho appena terminato un master (finanziato dall'ospedale) che mi permette di prescrivere farmaci come un medico, effettuo il monitoraggio di terapie sistemiche ad alto rischio di tossicità e, tra le altre attività, ho effettuato un corso al Royal Society of Medicine per somministrare il botulino e sto progettando di aprire una piccola attività di medicina estetica. (a proposito, qui la partita IVA me la sono aperta con una telefonata di 5 minuti!). Devo dire che anche qui a volte la gente è incredula quando spiego la mia attività lavorativa: a volte mi scambiano per una sorta di "chirurgo plastico", quando invece qui in UK gli infermieri hanno semplicemente la possibilità di scalare diversi livelli di carriera e competenza con un riconoscimento economico che all'apice può raggiungere 6000€ netti mensili. Mi dispiace dirlo, ma purtroppo in Italia la parola "Infermiere" è ancora vista con molti stereotipi, la professione è sottostimata a ruolo subordinato e non ci sono spiragli di crescita professionale. Eppure la nostra formazione e le nostre qualità fanno eccellenza all'estero.

  • Avatar anonimo di Simo83
    Simo83

    In un'Italia che ancora ha tutti i 50enni e 40enni precari da anni da "sistemare", le opportunita' per i giovani sono zero! Lasciate perdere queste scalette di gerarchie e getriarchie e assumete i giovani! Ora, e in posti di responsabilita', perche' sono in gamba e capaci, e perche' altrimenti se ne andranno all'estero, l'unico modo per salvare l'Italia da anni di precariato e' andare avanti, non rattoppare con toppe e tappi i buchi del passato...

  • Avatar anonimo di Rosemary
    Rosemary

    ricordo Giuseppe Sinopoli, laureato in medicina, direttore d'orchestra a Vienna e nel mondo, nato a Martellago, i cui genitori hanno sempre vissuto lì, o il poeta Antonio Porta, che ha vissuto a Martellago dove il padre Pietro Paolazzi era proprietario della Villa Cà della Nave dal 1953 fino al 1979. Sono luoghi magici dove vivere e studiare.

  • Avatar anonimo di Roberta
    Roberta

    Basterebbe creare una federazione di stati indipendenti come la Germania, gli USA... Nella Repubblica Veneta avrebbe avuto risposta celere.. e positiva.

    • Avatar anonimo di Liliana
      Liliana

      Nella repubblica veneta?! Ma tu sei proprio inqualificabile. Con questo commento lo hai disonorato.

    • Avatar anonimo di francodisi
      francodisi

      Ottima occasione per dire una cavolata.

      • Avatar anonimo di IncUAte
        IncUAte

        L'italia fu riunita a cannonate e vedo che i buchi ci son ancora...dal 48; non sara' mai una nazione unita,questa e' la vera debolezza. Dite quello che vi pare, gli altri stati fanno i fatti,qui andate ai derby della domenica...conta piu' di ogni cosa... italiani mi fate schifo. E poi questo non e' un paese di santi e all'estero non gli frega una cippa di noi che ci arroghiamo definirci il centro della cultura...si quella di fottere il prossimo. I PATRIOTI si son rivoltati nelle loro tombe e vi benediranno. Il Papa adesso vi mettera' tutti sotto inchiesta. Il Pulcino Pio come 1 ministro va ok qui da noi e' perfetto. Ormai sto paese e' fottuto e non mi dispiace perche' chi aveva dei meriti non lo hanno mai fatto andare avanti... con i loro figli raccomandati invece possiamo constatare causa ed effetto.

  • Avatar anonimo di louise
    louise

    dopo tre anni non può l'Italia rispondere a una domanda.Il male del nostro paese è purtroppo la troppa politica,troppe menti che devono decidere quindi partitocrazia.

  • Avatar anonimo di Giosue
    Giosue

    Complimenti spesso oltre le doti bisogna essere nel posto giusto al momento giusto

  • Avatar anonimo di Maria
    Maria

    "Strutturato" non significa primario, ma medico assunto a tempo indeterminato.

    • Avatar anonimo di Ely
      Ely

      Comunque sia è una persona in gamba, ha creduto in se e si è messo alla prova. Sono felice che cè l'ha fatta, primario o nò può aiutare a guarire tanti bambini! <3

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Documenti del XIV secolo recuperati a Boston: erano stati rubati 70 anni fa

  • Cronaca

    Distruggono un autobus e postano i video sui social, baby vandali denunciati

  • Eventi

    Toniolo, nasce On Stage: Ron canta Dalla, atteso omaggio a Morricone

  • Cronaca

    Assalto in farmacia armati di taglierino: banditi fuggono con l'incasso

I più letti della settimana

  • Lutto a Martellago e nel Veneziano per la morte improvvisa di Andrea Priviero

  • Succede in palestra a Mestre: gli addetti alle pulizie entrano nello spogliatoio femminile senza avvertire

  • Incidente in A4 direzione Venezia, morto un 39enne di Noventa di Piave

  • Carlotta è stata trovata: era nella barca dei genitori al porto di Jesolo

  • Trovato morto in casa dalla mamma: è overdose

  • Divieto di targa straniera, prime multe e sequestri in provincia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento