Prende la siringa "spararsi" il buco Gira l'angolo e finisce già in coma

Un 24enne di Cinto Caomaggiore ha rischiato grosso venerdì sera a Fossalta di Portogruaro. E' stato soccorso dai farmacisti dopo la chiusura

Nemmeno il tempo di girare l'angolo che già era riverso a terra privo di sensi. E' stato salvato dagli stessi farmacisti che gli avevano appena venduto la siringa. Gli serviva per iniettarsi in vena un micidiale mix di sedativi e metadone che ha mandato in coma un 24enne di Cinto Caomaggiore. Come riporta il Gazzettino, il giovane era a terra, vicino la siringa.

Ad accorgersi del tossicodipendente venerdì sera a Fossalta di Portogruaro i farmacisti, usciti dal loro esercizio dopo l'orario di chiusura. Le prime manovre di soccorso sono state eseguite dal titolare della farmacia, mentre contemporaneamente erano stati allertati anche i sanitari del 118. Il giovane è stato subito trasferito all'ospedale di Portogruaro, dove il malcapitato si è ripreso. Del caso si sono interessanti anche i carabinieri del nucleo operativo della città del Lemene, che conoscono da tempo a causa della sua dipendenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • La due volte premio Oscar Emma Thompson da oggi è residente a Venezia

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

Torna su
VeneziaToday è in caricamento